Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Prove generali d'inverno con NEVE in arrivo su Alpi ed Appennino

Nuovo peggioramento in progressione da ovest verso est, maggiormente coinvolto il versante tirrenico e il settentrione. Temperature in calo dal pomeriggio. Venerdì ancora molto instabile, freddo sulle Alpi. Sabato generale tregua, domenica nuovo moderato peggioramento, che diverrà preoccupante lunedì al nord-ovest, inizialmente però ancora neve a quote basse.

Prima pagina - 27 Novembre 2003, ore 07.29

LIVE Dopo la sfuriata di ieri, piogge e temporali hanno dato tregua nella notte, ma non c'è tempo nemmeno per fare il bilancio di quanto è successo perchè un'altra perturbazione accompagnata e soprattutto seguita da aria fredda di recente origine polare, attraverserà tra oggi e domani tutta la nostra Penisola, provocando nuove precipitazioni. NEVE: sta arrivando sulle Alpi e in serata si farà viva anche sull'Appennino centro-settentrionale. Quota neve in progressivo abbassamento sin verso gli 800 m sulle Alpi centro-occidentali, 1200 m su quelle orientali, 1400-1500 m sull'Appennino. EVOLUZIONE: nel corso di venerdì un cuneo interciclonico determinerà un temporaneo miglioramento su gran parte d'Italia. Le temperature rimarranno relativamente basse sino a domenica mattina, poi riprenderanno gradualmente ad aumentare. Già domenica avremo le prime precipitazioni al nord e sul Tirreno ma sarà con lunedì che i fenomeni si intensificheranno al nord e sulle regioni centrali tirreniche, inclusa la Sardegna. La quota neve, che inizialmente si attesterà sui 700-800m sulle Alpi, tenderà a portarsi oltre i 1500 m entro martedì mattina. RISCHIO ALLUVIONE? Il protrarsi di condizioni perturbate anche nel corso della prossima settimana con una situazione di blocco ad est imposto dall'alta pressione e l'isolamento di un minimo depressionario sul Mediterraneo occidentale con costante richiamo di aria mite ed umida sul nostro Paese, potrà creare situazioni a rischio su PIEMONTE, VALLE D'AOSTA, LIGURIA, ed OVEST LOMBARDIA. Leggete gli approfondimenti nei prossimi articoli. PREVISIONI PER OGGI: Al nord tempo vieppiù perturbato con piogge, rovesci, temporali in Liguria e quota neve in progressivo calo sin verso gli 800 m su centro-ovest Alpi e sino a 1200 m su est Alpi in ulteriore abbassamento nel corso della notte. Al centro nuvolosità in aumento con possibili piogge su Sardegna e Toscana in progressione verso Umbria e Lazio, alcune schiarite passeggere su Marche ed Abruzzo, seguite da annuvolamenti e da precipitazioni in serata. Sull'Appennino quota neve in progressivo calo da 2000 a 1500 m a partire dai monti toscani. Al sud nuvoloso al mattino su Sicilia occidentale, Campania e Calabria tirrenica con qualche piovasco in temporanea attenuazione; sul resto del meridione mattinata almeno in parte soleggiata, dal pomeriggio sulla Campania tendenza a peggioramento con rovesci sparsi e locali temporali in estensione alle altre zone entro la nottata. Venti meridionali, temporaneamente ancbe Sciroccali, tenderanno a ruotare da NE al settentrione e da Maestrale in serata sulla Sardegna. DOMANI: instabile ovunque con rovesci, locali temporali e nevicate sulle Alpi oltre i 600 m e sull'Appennino centro-settentrionale oltre i 1000-1200 m, su quello meridionale quota neve più elevata. Con il passare delle ore tendenza a miglioramento a partire dal nord-ovest e dalla Sardegna. Temperatura in calo

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum