Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Presto comanderà l'anticiclone delle Azzorre, ma non su tutto il Paese

Al sud, sulle isole e su parte del centro da giovedì si accentueranno condizioni di instabilità per infiltrazioni di aria fresca da nord-est, che diverranno più marcate tra domenica e lunedì, quando ovunque si registrerà un certo calo delle temperature. In seguito l'anticiclone dovrebbe ancora prevalere.

Prima pagina - 18 Settembre 2013, ore 07.43

SITUAZIONE: correnti da nord-ovest investono l'Italia spingendo corpi nuvolosi ad impattare contro i versanti esteri delle Alpi. In questo modo gli effetti sul nostro Paese risultano marginali, limitati a qualche fenomeno sui settori alpini confinali e al più a dei piovaschi sul basso Tirreno tra Calabria tirrenica e nord Sicilia, che risultano esposte a questo tipo di correnti. Nel contempo l'anticiclone delle Azzorre tende a rinforzare sull'Europa occidentale e presto spingerà un cuneo anche in direzione delle Alpi.

EVOLUZIONE: da giovedì infiltrazioni di aria più fresca in quota coinvolgeranno le nostre regioni centro-meridionali e le isole maggiori, favorendo un'accentuazione dell'instabilità pomeridiana sulle zone interne e montuose, per il resto prevarrà l'influsso stabilizzante dell'anticiclone e vi sarà bel tempo, accompagnate da temperature gradevoli.

FINE SETTIMANA: sabato l'instabilità rimarrà confinata all'estremo sud, cioè tra Sicilia e Calabria, ma tra domenica e lunedì un afflusso di aria fresca da nord-est riattiverà la tendenza temporalesca su gran parte del meridione, specie sulla Sicilia.

PROSSIMA SETTIMANA: il tempo sarà caratterizzato dalla presenza stabilizzante dell'anticiclone delle Azzorre in questa fase ormai continentalizzato, cioè con i massimi sull'Europa centrale. L'afflusso di aria fresca cesserà rapidamente entro martedì, anche se all'estremo sud rimarranno attive condizioni di residua instabilità.

INCOGNITA: ora,ci si chiede, quanto potrà durare il dominio dell'anticiclone sul centro Europa e gran parte dell'Italia? Le ultimissime analisi ne prevedono un graduale smantellamento solo a partire da giovedì 26 o venerdì 27, ma sarà ovviamente necessario aggiornarsi.

OGGI: nubi irregolari a quote medio alte transiteranno sui cieli del Paese senza disturbare eccessivamente il soleggiamento. Solo sulle Alpi di confine ci sarà qualche annuvolamento più compatto con possibili isolate piogge. Anche sul basso Tirreno l'effetto delle correnti nord-occidentali favorirà la condensazione dell'umidità su Calabria tirrenica e nord Sicilia con locali piovaschi. Temperature senza grandi variazioni. Ventilazione da WNW moderata, con rinforzi sul mare.

DOMANI: al nord e su gran parte del centro ben soleggiato. Su Lazio, Abruzzo, meridione ed isole tempo un po' inaffidabile. Infatti, dopo una mattinata di sole, si avrà un incremento della nuvolosità cumuliforme con rischio di locali rovesci o spunti temporaleschi a carattere sparso, più probabili sulle zone interne ed appenniniche. Temperature stazionarie su valori gradevoli o in lieve flessione nelle situazioni temporalesche.



 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.11: A14 Bologna-Ancona

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Cattolica (Km. 143,9) in uscita in direzione da Bologna dalle 16:09..…

h 16.11: A14 Pescara-Bari

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Val Di Sangro (Km. 422) e Lanciano (Km. 413,8) in direzione..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum