Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

PESANTE ONDATA DI MALTEMPO AL MERIDIONE

Frane, allagamenti e anche delle vittime. Fortunatamente la situazione all’estremo sud dovrebbe migliorare in giornata. Nessun problema per il resto della Penisola, con tempo nel complesso buono. Domenica nubi in aumento sull’arco alpino, sulla Liguria e sulla Toscana, ma con scarsi fenomeni. Lunedì nuovamente instabile all’estremo sud con nevicate a quote collinari. Tempo buono, ma ventoso altrove.

Prima pagina - 13 Dicembre 2003, ore 07.44

ALLERTE: ancora possibili piogge all’estremo sud nella giornata odierna. Lo stato di attenzione verrà revocato dal pomeriggio odierno. PRECIPITAZIONI CUMULATE NELLE ULTIME 12 ORE: Catania 21mm, Amendola 17mm, Bari 12mm, Palermo e Lamezia Terme 5mm. CRONACA: la profonda depressione che dal canale di Sardegna si è portata in direzione del Mar Libico, ha dato luogo a fenomeni precipitativi molto intensi sul nostro meridione. Al confine tra Abruzzo e Molise, a causa delle insistenti piogge e dello scioglimento delle nevi in quota, la Protezione Civile "Valtrigno" in collaborazione con gli enti preposti ha deciso di chiudere al transito la strada di collegamento San Salvo-Montenero di Bisaccia per esondazione del fiume "Trigno". Il maltempo, purtroppo, ha determinato anche delle vittime. A Reggio Calabria un uomo di 55 anni e' stato travolto da un'ondata di piena di un torrente mentre si trovava a bordo della propria auto. In Molise, invece, due operai hanno perso la vita in un incidente stradale avvenuto a poca distanza da Campobasso, provocato da una sbandata sull'asfalto reso viscido dalla pioggia. A Taormina, nel messinese, un uomo di 81 anni e' morto dopo essersi schiantato con il suo autocarro contro un albero abbattuto dal vento. Cinquanta famiglie sono state evacuate a Melito Porto Salvo, provincia di Reggio Calabria, per il maltempo e, in particolare, per le forti mareggiate che hanno praticamente distrutto il muro di contenimento della strada ferrata in prossimità della stazione. L'amministrazione comunale del centro ionico ha provveduto allo sgombero degli abitanti della zona e alla loro provvisoria sistemazione in alloggi di fortuna. La violenta mareggiata, che ha inghiottito il porto di Saline Ioniche, ha messo a rischio alcune abitazioni della frazione Pilati, sempre nel territorio di Melito. E' questa la zona più colpita dalla violenta ondata di maltempo, che ha avuto ripercussioni pesanti anche sul traffico ferroviario, interrotto tra la stessa stazione di Melito Porto Salvo e Condofuri. Su questa tratta le Ferrovie hanno predisposto un servizio sostitutivo di pullman. Due famiglie sono state evacuate a Caulonia Marina, a causa del danneggiamento delle fondamenta delle loro abitazioni, mentre una serie di frane ha interessato la statale 112, che è stata chiusa a Sinopoli. A Reggio, nella parte alta della città, l'ingrossamento di un torrente ha creato allarme e la zona è tenuta costantemente sotto controllo. Altre sei persone sono state evacuate a Condofuri, per la piena della fiumara Amendolea. SITUAZIONE: la depressione responsabile dei fenomeni violenti al sud fortunatamente tende ad allentare la sua presa e a spostarsi in direzione della Grecia. Per la giornata odierna, tuttavia, saranno ancora possibili piogge e qualche rovescio soprattutto sulla Sicilia orientale e sulla Calabria ionica, ma dalla sera il tempo dovrebbe migliorare anche su queste regioni. Sul resto della Penisola sarà invece un sabato soleggiato e mite grazie all’alta pressione, con nubi in aumento nel pomeriggio sull’arco alpino e sulla Liguria centro-orientale. EVOLUZIONE: un’intensa struttura depressionaria sta abbordando in queste ore la Scandinavia e nei prossimi tre giorni determinerà tempo perturbato e freddo su tutto il settore centro-orientale dell’Europa. L’Italia sarà solo sfiorata dalla parte periferica di questo gigantesco vortice freddo, con annuvolamenti e qualche precipitazione nella giornata di lunedì sulla Puglia e sul meridione. Non si tratterà, comunque, di fenomeni intensi e la neve dovrebbe abbassarsi fino a quote collinari sulla Puglia e sul Molise. Sul resto della Penisola, a parte qualche addensamento sui settori alpini confinali, il tempo sarà nel complesso buono, ma ventoso soprattutto sulla Sardegna. Le temperature tenderanno a diminuire a partire dalla giornata di lunedì soprattutto al centro-sud. Al nord i venti di caduta ridurranno in un primo tempo il calo termico, che si manifesterà non appena il vento si sarà calmato. PREVISIONI PER LA GIORNATA ODIERNA, SABATO 13 DICEMBRE Al nord, al centro e sulla Sardegna tempo buono. Nubi in aumento nel pomeriggio sull’arco alpino e sulla Liguria centro-orientale, senza fenomeni. Possibili passaggi di nubi alte e sottili anche sul restante nord. Al sud ancora tempo instabile, soprattutto sulla Sicilia orientale e sulla Calabria ionica. Possibilità di piogge, ma meno intense e durature rispetto ai giorni scorsi. In serata anche su queste zone il tempo migliorerà. Temperature stazionarie. Venti moderati da NE ovunque, in attenuazione e rotazione a S-SW sulla Liguria nel pomeriggio. DOMENICA 14 DICEMBRE: addensamenti sull’arco alpino, con qualche debole nevicata sulle creste di confine. Nubi anche sulla Liguria centro-orientale e sulla Toscana con occasionali pioviggini. Altrove tempo discreto, con residui addensamenti sulla Sicilia. In serata miglioramento su tutto il nord, ad eccezione dell’arco alpino, per l’ingresso dei venti di caduta. Temperature stazionarie o in lieve aumento al nord. Venti moderati da S sulla Liguria, in rotazione ad E-SE in serata. Deboli sulla pianure, in rinforzo da N-NW dalla sera ad iniziare dai settori settentrionali. Altrove venti moderati occidentali. LUNEDI’ 15 DICEMBRE: al nord tempo buono, salvo addensamenti sulle creste di confine. Venti di caduta da N-NW al mattino, in attenuazione nel pomeriggio. Al centro addensamenti sull’Abruzzo con qualche rovescio, nevoso al di sopra dei 500-600 metri. Altrove tempo buono e ventoso, specie sulla Sardegna. Al sud nubi irregolari con possibili rovesci e qualche temporale. Limite delle nevicate in calo fin sui 600 metri sulla Puglia e sul Molise. Temperature in calo al centro e al sud, stazionarie al nord.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum