Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Peggioramento imminente al nord con arrivo della neve sulle Alpi

Fenomeni in intensificazione dal pomeriggio, forti dalla serata e nella notte su venerdì, quota neve in graduale abbassamento sino a quote medio basse. Peggioramento atteso anche sulla Sardegna e venerdì un po' ovunque, con neve a quote collinari al mattino sul Piemonte. Sabato e domenica variabile ma pochi fenomeni e diverse schiarite. Da lunedì tendenza a nuovo peggioramento, che diverrà severo tra martedì e mercoledì.

Prima pagina - 14 Novembre 2013, ore 07.39

SITUAZIONE: una saccatura colma di aria fredda si appresta a raggiungere la Francia ed il nostro settentrione, determinando un netto peggioramento del tempo e un sensibile, sia pur temporaneo, calo delle temperature, accompagnato da nevicate in montagna, anche a quote basse sul Piemonte. Al sud si va invece colmando l'azione del vortice depressionario di San Martino, responsabile di tanto maltempo nei giorni scorsi.

EVOLUZIONE: venerdì maltempo in temporanea estensione a tutto il Paese, ma con fenomeni più intensi al nord-ovest, dove la neve cadrà fin sotto i 1000m e sul Piemonte occidentale e l'estremo ponente ligure anche a quote collinari. La saccatura tenderà però ad evolvere in goccia fredda, in fuga rapidissima e retrograda verso le Baleari. Sull'Italia in questo modo nel fine settimana interverrà un parziale e temporaneo miglioramento sia pure in un contesto variabile ed incerto, con temperature in nuovo rialzo.

PROSSIMA SETTIMANA: la goccia fredda tornerà gradualmente a spostarsi verso l'Italia finendo per venir agganciata dall'affondo di una nuova saccatura nord atlantica. Di conseguenza dalla serata di lunedì 18 è atteso un nuovo generale peggioramento su tutto il Paese che raggiungerà il culmine tra martedì 19 e mercoledì 20. Nel frattempo affluirà anche aria fredda da ovest sul settentrione e ricominceranno le nevicate a quote interessanti sulle Alpi. Giovedì 21 e venerdì 22 ancora tempo instabile, a tratti perturbato e più freddo al nord, fresco anche al centro.

OGGI: peggiora al nord con piovaschi e rovesci sparsi, in intensificazione dal pomeriggio, forti dalla sera, specie tra Liguria, basso Piemonte e Lombardia, fenomeni più sporadici sulla Romagna. Limite della neve in calo da 2000 a 1500m, in serata e nella notte anche sin verso i 1000-1200m, specie nelle vallate alpine più settentrionali. Al centro nuvolosità irregolare con schiarite, poi peggioramento sulla Sardegna con piogge e temporali dalla sera. Al sud nuvolaglia irregolare con residui fenomeni in mare aperto sullo Jonio e sul nord della Sicilia. In serata nubi in aumento su tutto il basso Tirreno.

DOMANI: maltempo quasi ovunque, ma con fenomeni più intensi sul nord-ovest e nella prima parte della giornata, quando potrà nevicare sino a quote collinari sull'ovest del Piemonte, oltre gli 800-1000m sul restante settore alpino. Al centro-sud locali temporali. Nel corso della giornata tendenza a graduale generale attenuazione dei fenomeni a partire dal centro-sud. Temperature in calo al nord e al centro, specie su Sardegna e nord-ovest, quasi stazionarie altrove.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum