Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

ONDA di CALORE: ecco dove colpirà con maggiore forza...

L'onda di calda potrebbe colpire tutta la Penisola ma il suo influsso sul nord-ovest risulterà davvero marginale ed anzi favorirà poi temporali violenti da contrasto termico. Notevoli invece i valori attesi al sud.

Prima pagina - 9 Giugno 2016, ore 10.40

La cartina aggiornata che vi postiamo qui a fianco conferma che il nord-ovest risulterà solo sfiorato dall'onda di calore che colpirà il resto d'Italia, soprattutto il meridione e la Sicilia, tra martedì 14 e domenica 19 giugno.

Il picco di calore interverrà tra giovedì 16 e sabato 18 giugno, con valori che sulla Sicilia e sulla Puglia potrebbero avvicinarsi ai 39-40°C, ma il caldo che si prevede al centro, pur risultando molto intenso, non dovrebbe portare i valori a superare i 35-36°C, così come sul nord-est, dove la sola Emilia-Romagna potrebbe arrivare a quei valori, soprattutto a causa dell'effetto del Garbino, il "drago bollente", che ricadrà dall'Appennino verso la costa.

Sul nord-ovest quel "verdino" in realtà è un po' troppo generoso perché un certo disagio potrebbe esserci nelle ore pomeridiane in caso di schiarite e perché comunque l'aria umida ed appiccicosa a sud del Po potrebbe infastidire non poco.

In ogni caso avrebbe breve durata perché nubi e precipitazioni saranno spesso presenti: il verdino per la verità calza benissimo con le zone alpine, prealpine, per il Piemonte e la Valle d'Aosta, dove i fenomeni risulteranno più intensi, frequenti e localmente violenti, contribuendo a tenere basse le temperature.

Nella seconda mappa a fianco notate le temperature previste a 1500m: anche se sono molto elevate (ci sono punte di 26°C a 1500m) non è detto che al suolo ci siano necessariamente 10°C in più per i più svariati motivi: presenza di nubi stratiformi, nebbia di mare in prossimità della costa, brezza sostenuta.

Gli alti valori previsti sulla bassa padana fanno pensare agli effetti del Marin tra Alessandrino e Pavese, il vento da sud che può determinare un certo effetto favonico.

Notate anche la possibile ricaduta dei venti di Libeccio tra Molise e nord Puglia con ulteriore riscaldamento.

Nel fine settimana 18-19 giugno la calura si attenuerà notevolmente al nord e al centro, resterà ancora attiva sul meridione.

 

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 02.49: A4 Brescia-Padova

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra Agrate (Km. 147,9) e Interconnessione A21 (Km. 223,5) in entram..…

h 02.45: A9 Lainate-Chiasso

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra Allacciamento A8 Milano-Varese (Km. 10,7) e Svincolo Di Lomazzo (..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum