Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nuova perturbazione in arrivo al nord, effetti anche sul Tirreno

Fenomeni attesi nella prossima notte e nelle prime ore di domenica con neve oltre gli 800-1000m. A seguire aria più fredda al nord e formazione di un fronte freddo tra lunedì e martedì al centro-sud con rovesci anche temporaleschi. Capodanno con debole fronte in transito al nord, più sole al centro-sud. Tra giovedì 2 e venerdì 3 nuova perturbazione in transito sull'Italia con piogge e nevicate sulle Alpi (700-1000m) e in Appennino (1000-1500m). Per l'Epifania nuovo maltempo.

Prima pagina - 28 Dicembre 2013, ore 07.09

COMMENTO: continua la fase dinamica atlantica che proseguirà sino alla prima decade di gennaio, seguita però da un graduale cambio di circolazione che verrà monitorato costantemente da MeteoLive. Intanto nuove perturbazioni transiteranno sull'Italia in rapida successione. Un po' di aria fredda si inserirà al nord ma non sufficiente a portare la neve in pianura.

SITUAZIONE: una nuova moderata perturbazione attraverserà il settentrione tra la prossima notte e la mattinata di domenica, riflessi anche sulle regioni centrali tirreniche, soprattutto a causa del richiamo di aria umida da sud-ovest. Il limite delle nevicate si collocherà attorno agli 800-1000m, con limite localmente più basso nelle vallate più strette e superiori. 

EVOLUZIONE: domenica sera aria fredda penetrerà sull'Italia settentrionale da nord-ovest, attivando una circolazione depressionaria sulle regioni centro-meridionali con formazione di un fronte temporalesco a ridosso di Lazio-Abruzzo, Molise e Campania, in estensione a tutto il sud nella giornata di lunedì 30 e con riflessi instabili sino alla mattinata di San Silvestro, tempo migliore invece al settentrione, ma con possibili nebbie in pianura.

CAPODANNO: al nord arrivo di un altro debole fronte da ovest, ma senza conseguenze, tempo migliore al centro-sud.

DA GIOVEDI 2 all'EPIFANIA: tra giovedì 2 e venerdì 3 gennaio nuova perturbazione in transito sull'Italia con riflessi soprattutto al nord e lungo le regioni tirreniche e neve attorno ai 700-1000m sulle Alpi, tra 1000 e 1500m in Appennino. Nuovo guasto probabile domenica 5 gennaio con piogge su gran parte del Paese, che persisteranno anche per l'Epifania.  

OGGI: al nord passaggi nuvolosi ma senza fenomeni di rilievo e qualche schiarita. Nel corso della giornata peggioramento piovoso al nord-ovest con limite della neve tra 700 e 1000m. Sul resto del Paese passaggi nuvolosi su Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna, poco nuvoloso altrove, salvo addensamenti sulla Campania. Temperature in lieve calo nei valori massimi al nord e sul Tirreno.

DOMANI: migliora al nord-ovest, ancora rovesci al mattino sul Triveneto con limite della neve tra 800 e 1000m, piovaschi anche al centro, specie sul Tirreno ma con tendenza a temporanee schiarite. Almeno in parte soleggiato altrove. Verso sera ingresso di aria più fredda al nord, peggiora tra Lazio ed Abruzzo con temporali e neve in Appennino oltre i 1300m. Temperature in diminuzione dalla sera.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 11.57: A10 Genova-Ventimiglia

coda

Code per 1 km nel tratto compreso tra Finale Ligure (Km. 63) e Orco Feglino (Km. 59,4) in direzio..…

h 11.56: A7 Milano-Genova

vento-forte

Vento forte nel tratto compreso tra Svincolo Milano e Svincolo Serravalle Scrivia (Km. 84,5)…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum