Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nuova perturbazione in arrivo a grande velocità

La parte avanzata sta già provocando i primi annuvolamenti al nord e sulla Toscana. Entro sera pioggia su Piemonte, Liguria, Valle d'Aosta, Toscana e Lombardia. Domani fenomeni su tutto il nord e il centro. Con il passare delle ore sarà coinvolto anche il sud mentre migliorerà al nord-ovest. Sabato leggera instabilità su alcune regioni, netto peggioramento al sud per domenica. La prossima settimana saremo investiti da una nuova depressione ma le temperature si abbasseranno a partire dal nord.

Prima pagina - 28 Novembre 2002, ore 07.17

CRONACA: nelle ultime 24 ore le precipitazioni hanno ancora interessato gran parte delle regioni settentrionali, ad eccezione della Liguria. Qualche rovescio o temporale ha interessato il sud. I fenomeni hanno però avuto carattere discontinuo. Per la prima volta in tutta la fase di maltempo ha visto pioggia anche l'Emilia-Romagna, fino ad ora quasi graziata. Gli accumuli maggiori nell'arco delle 24 ore li ritroviamo a Milano con 20 mm, a Verona con 13 mm, a Lamezia Terme con 12, a Piacenza con 8, a Catania con 5 e a Venezia con 4. LIVE: si segnala un nuovo aumento della nuvolosità sul settore nord-occidentale, le temperature miti su tutta l'area mediterranea, il gran freddo presente sul nord della Scandinavia, in particolare sulla Finlandia, dove ritroviamo -26°C ad Ivalo, -18°C a Rovaniemi da Babbo Natale, -12°C ad Oulu. A Mosca valori attorno allo 0. SITUAZIONE: sull'Italia la pressione è temporaneamente aumentata e ritroviamo valori compresi tra 1016 e 1020 hPa. Da ovest si avvicina però un nuovo sistema perturbato che provocherà un moderato peggioramento su tutta la Penisola a partire dalle regioni settentrionali e dalla serata odierna. Al seguito del passaggio frontale si comincerà ad apprezzare un calo della temperatura che diverrà più marcato all'inizio della prossima settimana, soprattutto sul nord Italia. L'anticiclone delle Azzorre e quello russo scandinavo infatti sigleranno un patto d'alleanza costringendo le depressioni atlantiche ad infilarsi nel Mediterraneo. La connotazione termica dell'anticiclone scandinavo, favorirà gradualmente la discesa di aria sempre più fredda sull'Europa centrale e gradualmente anche sulla nostra Penisola. Non dovremo quindi guardare alla Russia per cercare il freddo ma alla Fennoscandia. Comunque la perturbazione avrà attraversato tutto lo Stivale entro sabato mattina; l'aria fredda di cui abbiamo parlato, infilandosi dalla Valle del Rodano favorirà però la formazione di una depressione sulle regioni meridionali nella giornata di DOMENICA. DUNQUE IL WEEK-END? Proprio al sud dunque dovremmo aspettarci il peggioramento più importante, mentre al centro e al nord vivremo una fase di variabilità con qualche fenomeno sparso, al nord-ovest ampie schiarite e tempo asciutto. IL NORD ESCE dall'emergenza? La fase più critica indubbiamente sta passando, con il calo termico in quota e precipitazioni molto più blande il rischio di nuove alluvioni è scongiurato. EVOLUZIONE: tra lunedì e martedì questa depressione verrà alimentata da nuovi impulsi freddi e si muoverà alla conquista di tutta la Penisola, obiettivo che raggiungerà martedì sera. Da mercoledì attendiamo nevicate già a 700-800 m al nord e sui 1200-1400 m sull'Appennino centrale. Al sud il richiamo dei venti meridionali impedirà probabilmente nevicate di rilievo sull'Appennino in questa fase. PREVISIONI PER OGGI: graduale peggioramento al nord a partire da ovest con nubi in aumento e tendenza a piogge dalla sera sul settore occidentale. Neve oltre i 1800 m circa. In nottata estensione dei fenomeni a tutto il settentrione. Asciutto sino alla mezzanotte sull'Emilia-Romagna. Al centro nubi in aumento sulla Toscana con qualche debole pioggia possibile già dal pomeriggio, specie a nord della regione, altrove dapprima tempo discreto o buono, dal pomeriggio annuvolamenti su Sardegna, Umbria e Lazio ma tempo generalmente secco. Temperatura senza grosse variazioni, venti che si orientano da Libeccio. Mari mossi. DOMANI: piogge al nord e al centro, Sardegna compresa, qualche forte temporale e neve sulle Alpi oltre i 1600-1700 m, sull'Appennino solo sulle cime più alte. Dal primo pomeriggio rapido miglioramento al nord-ovest e peggioramento altrettanto repentino al sud, a partire da Campania e Molise con rovesci sparsi e in serata anche dei temporali. Temperatura in diminuzione, venti di Libeccio tendenti a piegare da Maestrale.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 11.03: A50 Via Sandro Pertini incrocio Tangenziale Ovest Di Milano

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Barriera Di Terrazzano (Km. 0,7) in direzione Allacciamento A8 Mila..…

h 11.02: A4 Milano-Brescia

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Trezzo (Km. 160,6) e Capriate (Km. 162..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum