Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MALTEMPO senza tregua sull'Italia

Continuerà a piovere ad intermittenza quasi ovunque sino a martedì, picchi sulla Calabria e a ridosso della fascia prealpina al nord. Limite della neve in media a 1200-1500m, in calo dalla prossima notte. Mercoledì ancora maltempo al nord con neve sino ad 800-1000m, rovesci in arrivo anche al centro. Giovedì breve tregua, venerdì di nuovo la pioggia il nord. Sabato schiarite, domenica ennesimo maltempo in arrivo al centro-nord.

Prima pagina - 3 Febbraio 2014, ore 07.41

PIOGGIA INFINITA: tanta, troppa pioggia per un inverno che entrerà nella storia dunque non solo per l'eccezionale mitezza, la straordinaria piovosità ma anche per gli incredibili accumuli nevosi sulle Alpi, che in alcune zone hanno superato quelli già ragguardevoli del 2008-2009.

GRANDE ASSENTE: pochi l'hanno ricordato ma non è solo questione di mancanza di correnti fredde per giustificare la latitanza dell'inverno. E' mancato l'anticiclone, sia nei suoi movimenti di slancio lungo i meridiani, sia nelle espansioni in sede mediterranea. La sua protezione garantisce infatti non solo stabilità, ma anche quelle inversioni termiche e le nebbie che in definitiva abbassano le medie termiche delle basse quote. L'anticiclone, vista la grande fragilità del territorio appena arrivano piogge più intense del normale, è davvero l'unica protezione che possa offrire gratuitamente la natura ai disastri naturali, salvo sfociare poi nel problema opposto: la siccità.

SITUAZIONE: l'Italia è ancora interessata da una circolazione depressionaria che dispensa piogge sull'insieme del territorio, ma oggi più intense al sud e sul settentrione, dove il limite delle nevicate si collocherà tra i 1200 e i 1600m da ovest ad est, localmente più in basso solo sul basso Piemonte. 

EVOLUZIONE: per tutta la settimana saremo coinvolti ad intervalli dall'inserimento di altre saccature atlantiche con annessi fronti perturbati in serie. Ne attendiamo uno per mercoledì, uno per venerdì e un altro tra domenica e lunedì prossimo. Dall'Atlantico si alterneranno in visita sul nostro Paese anche masse d'aria più fredde e più miti. 

LIMITE NEVE: la quota neve dunque varierà in funzione delle masse d'aria in arrivo: mercoledì risulterà più bassa sulle Alpi e nord Appennino (700-1000m), venerdì risulterà più alta ma in calo nella notte su sabato (da 1500 ad 800m) e infine per domenica varierà dai 1000m delle Alpi ai 1500m delle Prealpi e del nord Appennino. Sull'Appennino centro-meridionale quote quasi sempre superiori ai 1500m. 

RISCHI ALLUVIONALI: stante l'insistenza del maltempo ancora per molti giorni, le temperature mediamente più alta rispetto alla media, aspettiamoci ancora qualche potenziale situazione alluvionale, anche rispetto di un'eventuale parziale fusione del manto nevoso abbondantissimo accumulato su alcuni settori alpini. Rimarrà forte o molto forte anche il rischio valanghe sull'arco alpino.

LUNGO TERMINE: da metà mese ancora probabile tempo perturbato ma progressivamente più freddo con scambi meridiani di calore più importanti. Seguite tutti gli aggiornamenti.

OGGI: maltempo pressochè ovunque, più continuo al nord, da instabilità temporalesca al centro-sud, con regione potenzialmente più colpita la Calabria. Al nord fenomeni più intensi a ridosso della fascia prealpina e pedemontana con limite della neve tra i 1200 ed i 1600-1700m. Limiti localmente più bassi in funzione del microclima. Temperature senza grandi variazioni, dalla sera in lieve calo su ovest Alpi, dove il limite della neve si abbasserà sin sotto i 1000m. 

DOMANI: ancora maltempo moderato con piogge sparse e nevicate oltre gli 800-1300m al nord, instabile con locali rovesci al centro-sud, ma qui in temporanea attenuazione.

 

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum