Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Lunedì tranquillo, tra martedì e mercoledì neve a bassa quota in Adriatico

Martedì rovesci nevosi attesi a quote sempre più basse (300-400m) tra Romagna e Marche; mercoledì tra Abruzzo, Molise e Puglia, altrove più freddo ma secco. In seguito miglioramento. Tra venerdì e sabato forse peggiora al nord e poi al centro, ma è ancora tutto da verificare. Più di qualcosa infatti non convince sul tempo di fine mese.

Prima pagina - 23 Gennaio 2012, ore 07.54

SITUAZIONE: una corrente da nord-ovest penetrerà in modo sempre più netto sulle nostre regioni, favorendo un nuovo peggioramento del tempo tra martedì e mercoledì lungo le regioni adriatiche, dapprima sulle zone alpine di confine, la Romagna e le Marche, poi sulle rimanenti zone adriatiche. Sottovento e all'asciutto il resto del nord e del centro, un po' variabile il tempo sul basso Tirreno per l'inserimento del Maestrale.

NEVICATE: non mancheranno rovesci di neve sino a bassa quota (300-400m) martedì su Alto Adige settentrionale, poi sulla Romagna e sulle Marche. Mercoledì rovesci di neve soprattutto al mattino tra Marche meridionali, Abruzzo, Molise, Lucania orientale, Gargano e Murge.

EVOLUZIONE: dopo un temporaneo miglioramento, tra venerdì e sabato l'indebolimento dell'anticiclone potrebbe consentire l'ingresso di una saccatura atlantica che isolerebbe un vortice freddo in quota al nord, in movimento verso il centro-sud, con approfondimento di una depressione al suolo e moderato maltempo. Al nord e al centro si avrebbe neve sino a quote basse. La previsione è comunque ancora lungi dall'essere considerata affidabile. L'atteso temporaneo rallentamento della corrente a getto infatti ci sarà, ma le conseguenze che ci saranno non risultano ancora chiare anche dalle emissioni odierne dei modelli matematici.

COSA NON QUADRA? 
1 La fragile formazione di un vero e proprio blocking atlantico costituito dal Ponte anticiclone Azzorre-Scandinavia-Russia, in grado di bloccare almeno per alcuni giorni il flusso zonale atlantico.
2 Non quadra la posizione stessa dell'anticiclone scandinavo e quanto freddo potrebbe teoricamente essere veicolato verso l'Italia, inoltre risulta alquanto fumosa sia l'evoluzione successiva, anche ammettendo e non concedendo che l'azione di blocco resista.
3 L'intromissione parziale dell'Atlantico con nuovi vortici che piombino nel Mediterraneo ad alimentare rimane per ora un disegno molto vago.
4Più chiara sembra essere, almeno per il modello americano, la tendenza del getto a riprendere la sua corsa sin dai primi di febbraio, riproponendo ancora le stesse configurazioni che hanno caratterizzato tutto il mese di gennaio. Vedete dunque quanta confusione vi sia e quante poche certezze sul tempo oltre mercoledì 25.

OGGI: velato al nord, con qualche nebbia sulle pianure, altrove poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso, anche qui banchi di nebbia mattutini. Dalla serata peggiora lungo le Alpi di confine con qualche nevicata soprattutto sui settori altoatesini tra Resia, alta val d'Isarco, Pusteria ed Aurina. Temperature senza grandi variazioni.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 12.56: A4 Venezia-Trieste

coda

Code causa rallentamenti per curiosi nel tratto compreso tra Allacciamento A23 Palmanova-Tarvisio (..…

h 12.55: A4 Venezia-Trieste

blocco incidente

Tratto chiuso causa incidente nel tratto compreso tra Svincolo Latisana (Km. 461,5) e Svincolo S. G..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum