Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Le ultimissime meteo delle 12.30: ondata di freddo in arrivo da domenica ridimensionata o no?

Un fatto storico forse ci sarà secondo il modello americano: il freddo russo potrebbe raggiungere Halifax in Nuova Scozia, nel nord America, salutando in breve tempo l'Europa e l'Italia. Il tutto in una manciata di giorni. Sembrano delle farneticazioni ma è quanto continua a sfornare impietosamente il modello americano, infischiandosene se altri modelli seguono una linea nettamente più fredda.

Prima pagina - 22 Febbraio 2018, ore 11.36

I modelli riescono ad essere sadici e qualche volta a mostrare scenari così contraddittori che lo stesso previsore stenta a comprendere.
Nella fattispecie l'aggiornamento di pochi minuti fa del modello americano riesce ad irridere i pilastri di questa scienza in modo talmente plateale da sembrare uscito da un romanzo fantasy.

La colata d'aria gelida prevista sull'Europa e su mezza Italia da domenica 25 a mercoledì 28 è stata in gran parte confermata e risulterà anche severa sul centro Europa, meno dalle nostre parti, dove il grosso del freddo, peraltro ridimensionato, riguarderà il nord e il medio Adriatico.

Peraltro non mancheranno anche delle nevicate tra domenica e lunedì a spasso per il territorio, dapprima al nord e sul medio Adriatico, poi su gran parte delle regioni centro-meridionali nella giornata di lunedì a quote molto basse, pianeggianti su Marche ed Abruzzo.

In seguito ecco la pausa di riflessione. Bocce ferme per mercoledì 28 febbraio.
Intanto il freddo continua la sua corsa a ritroso, raggiunge l'Atlantico senza mai fermarsi, senza mai trovare una depressione che mantenga il freddo in Europa.

La pesca ad ovest del Portogallo, troppo lontana per portare fenomeni significativi sino a noi, se non qualche breve nevicata di addolcimento giovedì 1° marzo (semmai arrivasse viva a quel giorno senza essere cancellata) e qualche pioggia al centro e al sud, in un contesto sempre più mite.

Ma la fantasia (o cruda realtà) del modello americano non si ferma qui: fa progredire il freddo russo sino al nord America, un'impresa degna di Cristoforo Colombo, chissà cosa ne penserebbe lo zar se fosse ancora vivo...

Nel frattempo l'Europa andrebbe scaldandosi, specie l'Italia e il Mediterraneo, assaporendo una prima parentesi primaverile.

A dispetto di tutte le grandi discussioni ad alto livello sui disturbi apportati dal riscaldamento stratosferico al vortice polare troposferico, eccolo come ci viene mostrato il 7 marzo: compatto come non mai, parcheggiato sul Polo e senza nessuna voglia di fare scorribande verso sud?

Tutto vero? Uhm...Così pare troppo! Per il momento bisogna fermarsi al nodo previsionale del 28 febbraio, l'aria fredda andrà davvero a finire così ad ovest? Se così fosse il modello americano avrebbe piegato la resistenza di tutti i centri di calcolo, ridimensionando le conseguenze di una colata gelida che avrebbe potuto aggiungere qualcosa in più alla storia climatica del Continente. Invece di storico per ora c'è solo il "contact" tra Russia e nord America attraverso l'Atlantico, buffo no?
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.16: A4 Venezia-Trieste

coda rallentamento

Code causa traffico rallentato nel tratto compreso tra Svincolo Palmanova (Km. 487,6) e Svincolo S...…

h 10.15: A57 Tangenziale di Mestre

rallentamento

Traffico rallentato nel tratto compreso tra Svincolo Terraglio e Allacciamento A27 Mestre-Belluno..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum