Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Le piogge del 25 aprile al nord

MeteoLive ha visitato per voi le zone dove la perturbazione ha insistito con maggiore sadismo.

Prima pagina - 26 Aprile 2001, ore 08.17

Più che il 25 aprile il nord Italia ha vissuto ieri un 25 ottobre con tanta voglia di caldarroste o di un liquore sorseggiato davanti al caminetto del proprio rustico di montagna. Un tempo triste con quella nebbiolina di lago opprimente stile "piccolo mondo antico", un'atmosfera certamente intima ma anche molto cupa e deprimente. Partiamo dalla Valle d'Aosta con pioggia più o meno estesa e addirittura qualche temporale nevoso oltre i 1700 m di quota, proseguiamo con il Piemonte con le piogge nel torinese che si sono trasformate in uno scroscio costante inoltrandosi in Val d'Ossola e in Formazza. A Milano solo poche gocce ma spingendosi verso il comasco cominciava una pioviggine sostenuta che aumentava più ci si spingeva verso la Svizzera. Chiusi i negozi in Italia, gli Italiani si sono riversati a fare shopping a Lugano, dove la giornata era lavorativa. Un unico serpentone di auto ha bloccato l'uscita autostradale per la città. Via Nassa e Piazza della Riforma pullulavano di italiani. Il lago non si vedeva ma le luci delle vetrine e l'arcobaleno degli ombrelli vivacizzavano la promenade. Proseguendo verso nord pioggia battente a Bellinzona e valli alpine completamente abbandonate. Prendiamo ad esempio la strada per il Passo del Lucomagno: salendo dai 500 m di Biasca sino ai 900 m di Olivone la temperatura scende da 11°C a 7°C, proviamo a guadagnare le piste di fondo di Camperio e Campra a quota 1300 m: mezzo metro di neve, pioggerellina autunnale che cade su un manto di oltre 50 cm di neve vecchia, non c'è anima viva in giro (4°C). Poco più avanti una sbarra ci indica che il Passo è chiuso al traffico per pericolo di valanghe. "Lawinen" cita il cartello. Una macchina del soccorso alpino ci segnala il limite delle nevicate, stimato attorno ai 1700 m. Ci trasferiamo nel Veneto: stessa storia, pioggerellina che scema man mano che si procede da nord a sud con poche gocce a Verona e precipitazioni più consistenti sui Lessini. Pioggia e pioviggine insistono per tutto il pomeriggio a Bolzano con valori termici stabili sui 12°C. Anche in Friuli le precipitazioni si fanno più insistenti verso sera ma in pianura si tratta solo di deboli aspersioni. Piove sul piacentino in Emilia, a tratti anche in modo sostenuto ma procedendo verso SE si entra in ombra pluviometrica, ben evidenziata da una Bologna schizzata a 25°C. In Liguria vento meridionale moderato, localmente forte con cielo irregolarmente nuvoloso e qualche breve piovasco o rovescio. Ma la gente non si ferma certo con quattro gocce d'acqua!

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum