Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Le Alpi hanno schermato gli effetti di "Parsifal"

Troppo forte e troppo occidentale la corrente che martedì ha investito il nord per provocare precipitazioni importanti. Il baluardo alpino e quello appenninico settentrionale hanno influtito notevolmente sulla distribuzione dei rovesci. Oggi qualche nota di instabilità sul Friuli, addensamenti sul medio Adriatico, per il resto soleggiato. Domani nuova perturbazione sul settentrione.

Prima pagina - 2 Luglio 2003, ore 07.42

COMMENTO E' stato più facile prevedere i 40°C dell'estremo sud che le piogge al nord, ma questa non è una scusante. La corrente è risultata troppo occidentale e troppo tesa. La presenza dell'arco alpino non poteva non influire sulla distribuzione di nube e fenomeni con una tale ventilazione. E così la schermatura ha lasciato a secco molte zone sulle quali si pensava dovesse piovere. Non ci riferiamo ovviamente ai settori della bassa pianura, dove MeteoLive non aveva previsto temporali di rilievo ma a quelli pedemontani, dove ci si aspettava rovesci ben più intensi. Per la verità le piogge non sono mancate su Canton Ticino, alta Lombardia, Trentino Alto Adige, alto Veneto ed alto Friuli con accumuli compresi tra 20 e 40 mm. Addirittura si sono avuti nubifragi sull'Alto Adige tra Trento, Bolzano e Bressanone. Raramente MeteoLive pubblica previsioni gridate; ieri ci siamo sentiti di avvertire gli appassionati di montagna sui rischi che si potevano correre restando all'aperto sulle Alpi. Chiaramente qualcuno ha visto piovere poco e avrà sorriso, ma la prevenzione allora a cosa serve? Ricordiamoci sempre che la meteorologia non è una scienza esatta e una previsione resterà sempre una previsione, non una certezza, a meno fino a quando esisterà l'arco alpino. La sua assenza faciliterebbe non poco il compito dei previsori italiani ma questo è un altro discorso. C'è poi chi spera di combattere la siccità nei mesi statisticamente più stabili: luglio e agosto. Una pretesa eccessiva. I temporali possono fare qualcosa ma ci vorrebbero perturbazioni in serie per riempire bacini lacustri, fiumi ed invasi. Bisognava preoccuparsi prima, quando tutti pensavano solo al week-end soleggiato e nessuno faceva caso ai numerosi reportage, peraltro pubblicati anche sul nostro quotidiano, in cui si denunciava una primavera asciutta dopo un inverno altrettanto avaro di pioggia su molte regioni italiane, specie al nord. SITUAZIONE La depressione "Parsifal" presenta un minimo tra la Germania e la Danimarca di 997 hPa. In quota la circolazione depressionaria è più ampia ed ospita una nuova perturbazione che tra domani e venerdì provocherà un peggioramento sul nord Italia, in particolare sul Triveneto, parte della Lombardia e in seguito sull'Emilia-Romagna. La spinta verso est dell'anticiclone delle Azzorre, peraltro poco convinta, favorirà venerdì una rotazione a nord dei venti con conseguente estensione dell'attività temporalesca all'Appennino centrale. TENDENZA Nel fine settimana il tempo sarà buono ma il caldo sarà ovunque sopportabile. Da lunedì saranno presenti alcuni elementi di disturbo che mineranno la stabilità, anche se inizialmente il tempo si presenterà ancora buono. DA NOTARE: ieri il Foehn appenninico ha provocato aumenti termici considerevoli sul versante adriatico, specie su Romagna, San Marino e Marche. PREVISIONI PER OGGI: sul Friuli Venezia Giulia cielo irregolarmente nuvoloso con rovesci pomeridiani su Carnia, Tarvisiano, Udinese e Goriziano. Sull'alto Cadore, la Romagna e le Marche qualche annuvolamento ma con tendenza a generale miglioramento. Sul resto d'Italia tempo in gran parte soleggiato con modesti annuvolamenti solo sulla Sicilia. Temperatura in lieve generale flessione. DOMANI: al nord nuvolosità irregolare, più compatta su zone montane e pedemontane del Triveneto e sul nord della Lombardia, dove dal pomeriggio saranno probabili locali rovesci temporaleschi. Anche sulla Liguria di Levante annuvolamenti con qualche occasionale rovescio. Maggiori schiarite suk resto del nord e tempo asciutto. In nottata probabile estensione dei fenomeni sulle pianure del Triveneto, sull'Emilia-Romagna e sull'est della Lombardia. Sui rilievi della Toscana nuvolosità variabile con qualche rovescio, più probabile sulle Apuane. Sul resto d'Italia tempo buono ma ancora qualche addensamento sulla Sicilia. Venti di Libeccio, temperatura in ulteriore calo al nord, stazionaria al centro, in lieve rialzo al sud, dove farà ancora molto caldo.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 12.02: A4 Milano-Brescia

incendio

Incendio nel tratto compreso tra Allacciamento Tangenziale Est Di Milano (Km. 146) e Agrate (Km. 14..…

h 12.01: SS1 Via Aurelia

problema sdrucciolevole

Fondo stradale dissestato a 9,976 km prima di Incrocio Ospedaletti (Km. 676,3) in entrambe le dir..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum