Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La pioggia investe il centro-sud

Una pesante coltre di nubi insisterà oggi su quasi tutta la Penisola. Precipitazioni abbondanti sono attese su Lazio e Campania. Possibili temporali anche di forte intensità. Parziali schiarite in giornata solo al nord-ovest.

Prima pagina - 27 Dicembre 2000, ore 14.57

Guardando il satellite c'è davvero di che spaventarsi: un mare di nubi ha invaso la Penisola. "Ma da dove sono venute che ieri sera non c'erano?" Si domanderà il nostro fedele lettore. Ebbene, in un regime depressionario così evolutivo, i corpi nuvolosi che entrano nel Mediterraneo si rinvigoriscono traendo ulteriore energia dal mare. Ecco allora presentarsi un'altra giornata sotto la pioggia e localmente anche dei temporali. Come detto nel titolo, i fenomeni più intensi sono attesi su Lazio e Campania, ma tutte le regioni, Sardegna compresa, riceveranno a tratti copiosi acquazzoni. Inutile dire che l'acqua al meridione è sempre la benvenuta ma, rovescio della medaglia, per gli abitanti di Sarno e Quindici c'è poco da rallegrarsi: ogni volta che piove seriamente, in queste zone scatta lo stato d'attenzione. Sul nord-ovest, dopo la scorpacciata di neve natalizia, la pioggia ha rotto l'incantesimo. Davvero impietoso e straziente lo spettacolo che si offriva ieri sera ai milanesi: la pioggia cadeva fitta mangiandosi la coltre bianca, eppure stoicamente una parte del manto resisteva ancora. Ancora ben innevate, nonostante tutto, la Brianza, il varesotto e il comasco, così come il novarese, l'astigiano e l'alessandrino,così come il cuneese, dove la neve è riuscita ad imporsi anche ieri. Nessuna traccia di neve in pianura su Veneto, Friuli e zone costiere liguri, innevato invece fino a bassa quota il Trentino, nonostante u po' di pioviggine. Su Alpi e Prealpi situazione decisamente migliore con manto nevoso in cospicuo aumento, anche se sulle zone più settentrionali per la verità non si sono verificate precipitazioni abbondanti. Le precipitazioni al centro-sud proseguiranno anche nei prossimi giorni. L'apice si raggiungerà probabilmente tra il 30 e il 31 dicembre, quando saranno accompagnate da un calo della temperatura, dalla formazione di una depressione diretta verso il basso Adriatico e dall'insorgenza delle correnti di Bora. Naturalmente sull'Appennino la neve sostituirà la pioggia e qualche nevicata fino a bassa quota è prevedibile sul medio-adriatico e naturalmente sui capoluoghi di Molise e Basilicata. Anche sul NE e sulla Romagna potrà cadere qualche fiocco, ma si tratterà di fenomeni passeggeri. Già dalla sera del 31 un promontorio anticiclonico di matrice africana ristabilirà il tempo ovunque e farà risalire rapidamente le temperature, specie in montagna. Dalla serata del primo gennaio però, ecco una nuova perturbazione affacciarsi da ovest...

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum