Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La neve ha visitato anche Napoli e Messina

Ancora instabilità nella giornata di oggi sulla Sardegna e su molte regioni del meridione d’Italia. Al nord e su gran parte del centro tempo nel complesso buono, salvo limitati addensamenti sul nord-est. Venerdì ancora addensamenti residui sulla Sicilia settentrionale e sulla Puglia, qualche annuvolamento anche al nord. Sabato e domenica probabile discesa di un nuovo impulso freddo dall’est europeo in direzione del basso Adriatico e del Mar Ionio.

Prima pagina - 6 Febbraio 2003, ore 07.44

Si può sicuramente dire che il centro-sud e le due isole maggiori nelle ultime ventiquattro ore ne abbiano viste di tutti colori. L’aria fredda, letteralmente “aspirata” da un minimo di pressione che ieri agiva tra il basso Adriatico e l’Albania, oltre a determinare un calo termico e forti venti, si è presentata con componente da NW, quindi particolarmente instabile. Forti temporali grandinigeni e nevosi in Calabria, con autentiche bufere di neve sui crinali dell’Appennino; mare in burrasca sulle coste nord-occidentali della Sicilia, sferzata da un vento molto forte. Abbondanti nevicate in Abruzzo e in Molise, con il Gran Sasso che presenta accumuli record. Imbiancata anche Potenza, con la temperatura rimasta tutto il giorno sotto lo zero. Addirittura la neve si è fatta vedere in alcune zone di Napoli e Salerno, oltre che a Messina. Fiocchi di neve anche a Cagliari, che ieri non ha superato i 6°, mentre in questo momento è in atto pioggia mista a neve ad Alghero. Al nord è stato il vento a creare particolari problemi, specie in Liguria, con i vigili del fuoco e la forestale impegnati a spegnere numerosi incendi appiccati dai soliti piromani senza scrupoli. Si è trattato di un Favonio piuttosto freddo e molto secco, che ha fatto precipitare il tasso di umidità a livelli quasi da record. Come mai tanto vento e tanta instabilità? Di solito le masse d’aria fredda che interessano la nostra Penisola sono di origine continentale e si presentano con venti da NE. Questi, pur essendo molto freddi, non hanno al loro interno grandi quantitativi di umidità e le precipitazioni annesse sono piuttosto scarse e limitate ai rilievi esposti. Quando invece l’aria fredda si presenta con direttrice NW-SE, questa ha tutto il tempo di umidificarsi sul mare e una volta giunta contro i rilievi meridionali e delle nostre due isole maggiori, scarica tutta l’umidità accumulata sottoforma di intense precipitazioni. Per oggi cosa ci dobbiamo attendere? Sicuramente tempo buono al nord, a parte i soliti addensamenti sui rilievi di confine della Alpi, ma in attenuazione in giornata. Qualche nube di poco conto sarà presente tra il Veneto e l’est della Lombardia in mattinata, ma tenderà a dissolversi. Anche il vento dovrebbe attenuarsi, anche se presenterà dei rinforzi da N specie in mattinata e sulla Liguria. Bel tempo anche sulla Toscana, però nelle ore pomeridiane non si escludono addensamenti all’interno, ma senza fenomeni di rilievo. Sulla Sardegna ancora tempo instabile, con nubi in transito veloce associate a qualche precipitazione, nevosa al di sopra dei 300-400 metri, ma con sconfinamenti fino in pianura nel corso dei rovesci più intensi. In giornata dovremmo assistere, comunque, ad un certo miglioramento. Sul Lazio annuvolamenti al mattino lungo la fascia costiera, per nubi in movimento da NW verso SE, ma senza fenomeni di rilevo. Nel pomeriggio saranno probabili nubi cumuliformi all’interno, con possibile interessamento anche della Capitale, ma i fenomeni annessi dovrebbero essere scarsi. Marche e Abruzzo sono attualmente sfiorate da un nucleo di instabilità piuttosto esteso presente sul Mare Adriatico. Questo tenderà a portarsi verso SE, liberando le Marche, ma determinando qualche precipitazione, localmente nevosa a quote anche pianeggianti sull’Abruzzo, dove solo in serata è atteso un miglioramento ad iniziare da N. Al sud il tempo sarà ancora instabile, specie sulla Sicilia e sulla Calabria, dove si prevedono precipitazioni a carattere di rovescio, con possibili locali grandinate e con la neve che scenderà al di sopra dei 700 metri. Nuovo peggioramento nel corso della giornata sul Molise e sulla Puglia Garganica, con possibili precipitazioni, nevose al di sopra dei 300 metri, ma con sconfinamenti probabili fino in pianura. Ancora venti sostenuti ovunque. Domani si prevede un miglioramento sulla Sardegna, anche se saranno presenti ancora addensamenti sul settore occidentale. Nubi residue al sud, in particolare sulla Puglia e sulla Sicilia settentrionale, con qualche residua precipitazione anche nevosa. Al centro tempo buono, salvo qualche nube sull’Abruzzo e sul Lazio in mattinata e sulla Toscana verso sera. Al nord qualche annuvolamento potrebbe comparire tra la Liguria, il basso Piemonte e la Lombardia, ma si tratterà di nubi innocue e non associate a fenomeni. Attenuazione del vento al centro-nord, ancora moderato al sud. Sabato bel tempo quasi ovunque, ma nel pomeriggio peggiora sulle regioni del basso Adriatico per l’arrivo di nubi da N che domenica potrebbero determinare anche delle precipitazioni su queste zone. Sempre buono il tempo altrove.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.23: A52 Tangenziale Nord Di Milano

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo SS36 Del Lago Di Como:..…

h 10.22: A24 Roma-Teramo

controllo-velocita

Controllo velocità nel tratto compreso tra Colledara-San Gabriele (Km. 136,3) e Barriera Di Teramo..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum