Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La bolla calda verrà bucata nel fine settimana da un fronte freddo

Trascurabili gli effetti in termini di pioggia o neve. Si avrà comunque un generale calo delle temperature, più importante lungo il versante adriatico. Da martedì 10 nuova affermazione anticiclonica sino alla metà del mese. Oggi ancora NEBBIA sul Veneto orientale e sul Friuli-Venezia Giulia, nuvole lungo le coste tirreniche, per il resto soleggiato.

Prima pagina - 6 Febbraio 2004, ore 07.42

NEBBIA E FREDDO: le uniche zone d'Italia che continuano a vivere l'inverno sono quelle del Veneto orientale e del Friuli che, da oltre 36 ore, sono sotto una fitta cappa di nebbia con temperature prossime allo zero. Al mattino fa freddo per la verità anche nelle zone interne del centro, in particolare nella piana del Fucino, e nelle vallate alpine. PRIMAVERA: l'anticiclone africano sta portando una primavera anticipata di oltre tre settimane rispetto al calendario meteorologico. Uccellini che cinguettano, molti cappotti sotto braccio nelle ore pomeridiane con temperature che localmente hanno superato i 15°C. NUBI BASSE: in questi giorni sono state presenti lungo tutte le coste tirreniche, spesso anche sottoforma di nebbia. Così, specie su Liguria Sardegna e Toscana il sole non si è proprio visto. E' praticamente una variante della nebbia padana. SITUAZIONE: la zona anticiclonica africana tende ad attenuarsi. Una debole perturbazione collegata ad un vortice freddo sulla Scandinavia, tenderà a valicare le Alpi tra sabato e domenica ma con fenomeni modesti o del tutto assenti. Da rimarcare invece un calo delle temperature che si avvertirà maggiormente lungo il versante adriatico. Lungo la catena alpina si verificherà una situazione da sbarramnto da nord, con rovesci di neve sui versanti esteri e tempo soleggiato e ventoso su quelli italiani, con piccole eccezioni. Tra lunedì e martedì l'aria fredda potrà provocare qualche rovescio di neve anche sul meridione. EVOLUZIONE SUCCESSIVA: da martedì graduale ritorno in grande stile dell'anticiclone delle Azzorre che si fonderà con l'anticiclone africano riportando stabilità e temperature sopra la media sino alla metà del mese. PREVISIONI PER OGGI: NORD nebbioso sulla pianura veneta orientale e sul Friuli Venezia Giulia con freddo umido, soleggiato sul resto del nord ma con velature in aumento sulle Alpi. Nuvoloso sulla Liguria, dove in serata si avrà un peggioramento associato a deboli piogge. Nella notte aumento delle nubi anche su Lombardia, basso Piemonte, Veneto e Friuli Venezia Giulia. CENTRO nubi basse sulla Toscana, sul Lazio e la Sardegna con poco sole. Sulle altre regioni generalmente soleggiato e mite nelle ore pomeridiane. Tendenza a qualche pioggia in serata sulla Toscana settentrionale. SUD: nubi lungo le coste campane, calabresi e sicule, per il resto generalmente soleggiato e molto mite. TEMPERATURE: senza notevoli variazioni, ma tendenzialmente in leggero calo. DOMANI: nuvoloso al nord con deboli piogge sulla Liguria, la bassa Lombardia, il Veneziano e il Friuli-Venezia Giulia, spruzzate di neve nelle vallate alpine di confine oltre i 1200 m. Al centro nuvoloso con piogge o pioviggini su Toscana e Lazio, nuvolosità stratiforme altrove ma senza piogge. Al sud nubi e locali pioviggini su coste campane e calabresi, per il resto soleggiato tendente a velato. Temperature in calo al nord e al centro, venti deboli o moderati di Libeccio.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum