Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'inverno travestito d'autunno

Fine settimana con nuvolaglia qua e là e nebbie, domenica qualche pioggia tra isole ed estremo sud. Da lunedì sera 13 gennaio maltempo a partire dal nord-ovest, in estensione a quasi tutto il Paese martedì e sino alla mattinata di mercoledì 15. Giovedì 16 tregua, in seguito nuova fase perturbata, specie al nord-ovest. Forse temporaneamente più freddo da lunedì 20.

Prima pagina - 11 Gennaio 2014, ore 08.06

SITUAZIONE: l'Italia è ancora parzialmente interessata da una zona di alta pressione di matrice subtropicale in fase di graduale cedimento. Nei bassi strati è peraltro presente dell'aria umida che reca una parziale nuvolaglia. In più per domenica è atteso il passaggio di un debole impulso instabile a ridosso delle isole maggiori e all'estremo sud.

EVOLUZIONE: lunedì 13 interverrà una saccatura da ovest con peggioramento a partire dall'angolo nord-occidentale, in estensione a tutto il Paese entro martedì 14. Nel corso di mercoledì 15 temporaneo miglioramento con tregua temporanea per giovedì 16.

NEVICATE: nell'episodio perturbato limite della neve tra i 500 e i 700m su ovest Alpi, oltre i 700-900m su centro-est Alpi, con differenze dovute al microclima delle singole vallate e con comunque con limite più basso nelle vallate superiori e più strette e su estremo ovest del Piemonte. Sull'Appennino ligure neve a 600-900m, specie ad ovest. Sul resto dell'Appennino centro-settentrionale in media oltre i 1200-1300m.

TEMPERATURE: si riavvicineranno alla media temporaneamente durante l'episodio piovoso, ma il freddo invernale resterà ancora lontano dai nostri confini.

MEDIO TERMINE: da venerdì 17 possibile nuovo affondo perturbato con forte richiamo di correnti da SSW e temperature in rialzo al centro-sud e intenso maltempo al nord, specie sul settore occidentale con altra neve sulle Alpi dalle quote medie. Un certo calo termico potrebbe intervenire da domenica 19 e più ancora da lunedì 20, specie se le correnti si orientassero finalmente dai quadranti settentrionali o perlomeno nord-orientali con ricambio d'aria su tutto il Paese.

ULTIMA DECADE di GENNAIO: dopo un certo raffreddamento con qualche nevicata in Appennino e ancora vento e maltempo su parte del centro-sud, seguirà un temporaneo rinforzo dell'alta pressione sino a lunedì 27, grazie ad un altrettanto temporaneo rinforzo della corrente a getto nel nord del Continente. Con la fine del mese di gennaio possibili nuovi affondi depressionari da nord. In quest'occasione potrebbe davvero cominciare l'inverno, ma il condizionale è d'obbligo.

OGGI: nuvolaglia sparsa sull'Italia, qualche piovasco su centro-est Liguria, alcune schiarite, clima mite per la stagione.

DOMANI: un po' instabile sulla Sardegna, la Sicilia, la Calabria meridionale, la Lucania e la Puglia meridionale con locali rovesci o piovaschi. Altrove nuvolosità irregolare con alcune schiarite, sempre mite.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum