Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'inverno tenta la riscossa: al via nuova fase perturbata

Maltempo atteso al centro dalle prossime ore, in estensione al sud e al nord-est dalla sera. Venerdì neve sino a quote collinari sull'Emilia, a 700m al centro, a 800-1000m sull'Appennino meridionale, generale calo termico. Sabato maltempo al sud e sul medio Adriatico con neve sino a 600-700m, schiarite altrove, migliora ovunque nel pomeriggio. Domenica nuovo veloce passaggio piovoso a partire dal nord con rovesci di neve in montagna. Attenzione alla prossima settimana...

Prima pagina - 23 Gennaio 2014, ore 07.39

COMMENTO: le carte odierne confermano l'impianto depressionario che ci aspetta da qui all'inizio di febbraio che risulterà favorevole ad alcune nevicate in Appennino e poi a quote molto basse, localmente pianeggianti al nord nel corso della prossima settimana. Anche se il freddo vero rimarrà confinato sull'est europeo, sia pure con fatica, riusciremo a definire questa fase di "stampo invernale".

SITUAZIONE: una perturbazione avanza da ovest e la sua azione verrà esaltata dalla formazione di una depressione sull'Italia centrale dal pomeriggio odierno, che tenderà a coinvolgere quasi tutto il Paese, tranne il nord-ovest che finirà sottovento entro l'alba di venerdì.

NEVICATE: attese nevicate sull'Appennino centrale oltre i 700-800m sottoforma di rovesci, oltre i 500-600m su quello emiliano e sulle Alpi orientali in genere. Tra venerdì e sabato neve tra 800-1000m anche sull'Appennino meridionale, localmente a quote anche inferiori.

EVOLUZIONE: sino a sabato il maltempo insisterà al sud e sul medio Adriatico, mentre altrove già subentrerà un miglioramento, che si estenderà a tutte le regioni entro sera. Per domenica 26 nuovo veloce transito perturbato da nord a sud con effetti modesti, limitato a qualche rovescio passeggero, nevoso in montagna.

PROSSIMA SETTIMANA: il braccio di ferro tra anticiclone russo e flusso perturbato atlantico finirà per costruire un canale depressionario proprio a ridosso dell'Italia con diversi passaggi perturbati. Il primo è atteso martedì 28, il secondo tra mercoledì 29 e giovedì 30, il terzo tra il 31 e l'1, in un ambito dinamico, spiccatamente variabile e al nord anche moderatamente freddo. Alcuni modelli stamane rimarcano l'insistenza del peggioramento di mercoledì 29 richiamando scirocco al centro-sud ed esaltando il maltempo al nord, ma con quota neve in rialzo. Seguite gli approfondimenti su MeteoLive nel corso della giornata.

OGGI: peggiora al centro e sulla Sardegna con rovesci sparsi, anche temporaleschi e con neve oltre i 900-1100m, ma in calo sino a 700-800m nel corso della giornata. Al nord nuvolosità irregolare, in intensificazione su Liguria, Emilia-Romagna e Triveneto con precipitazioni sparse, specie in serata e nella notte, con limite neve in calo sino a 600. Al sud nubi sempre più compatte in Campania con rovesci sparsi, nuvolaglia irregolare sul resto del sud, con peggioramento serale a partire dai versanti tirrenici. Temperature in lieve generale calo nei valori massimi, più marcato al centro.

DOMANI: al mattino nubi e rovesci su Friuli Venezia Giulia, basso Veneto, Emilia-Romagna con neve tra 400 e 600m e con venti di bora. Al centro-sud maltempo con piogge e temporali sparsi, neve tra i 700m dell'Appennino centrale e i 1000m di quello meridionale in calo. Al nord-ovest asciutto e con schiarite. Temperature in generale calo.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum