Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'inverno si addormenta, prospettive anticicloniche da giovedì

Fino a mercoledì grande variabilità, poi alta pressione in rinforzo con nebbie in formazione sulle zone pianeggianti, ma anche qualche passaggio nuvoloso irregolare di tipo medio-alto. Forte inversione termica con aria molto mite in quota e un modesto freddo umido in pianura. Nel corso dell'ultima decade del mese nuova instabilizzazione, ma senza grosse flessioni termiche.

Prima pagina - 11 Gennaio 2011, ore 07.41

COMMENTO: non è certo il fatto che si prospetti qualche giorno di alta pressione a preoccupare, ma la repentina svolta stagionale che vede tutte le masse fredde, peraltro poi nemmeno così fredde, ancorate al nord del Continente, ed impossibilitate da una congiuntura barica poco propizia a muoversi verso le basse latitudini mediterranee. I modelli, innamorati della legge della persistenza, tendono ora a protrarre questa situazione per molti giorni ancora, in realtà gli indici segnalerebbero qualche importante movimento per la fine del mese, ma non è ancora opportuno accordargli fiducia. 

DA NOTARE: l'inversione termica prevista da giovedì porterà in quota valori termici molto miti per la stagione, mentre in pianura vi sarà del freddo umido, ma soprattutto tanto, tanto inquinamento, come nei peggiori inverni del passato.
 
SITUAZIONE: l'Italia ospita una conca depressionaria in cui è presente una perturbazione, ormai attestata sulle regioni centro-meridionali e sull'estremo nord-est. Un secondo fronte avanza verso le Alpi dalla Francia ma appare piuttosto sfilacciato. Esso riuscirà comunque a determinare qualche nevicata sull'alta Valle d'Aosta entro sera. La generale rotazione delle correnti a nord-ovest, attesa dapprima sui versanti tirrenici e poi ovunque entro mercoledì, segnalerà l'avvicinamento di un promontorio anticiclonico.

EVOLUZIONE: l'anticiclone si rafforzerà tra giovedì e domenica su tutto il Paese, determinando inversioni termiche e situazioni nebbiose, specie in Valpadana e nelle valli del centro. A tratti al nord transiterà comunque ancora nuvolosità medio-alta. Valori termici sino a +10°C attesi a 1500m in giornata.

PROSSIMA SETTIMANA: l'anticiclone comincerà ad indebolirsi ed andremo incontro ad un nuovo regime di variabilità, con temperature in lento abbassamento, ma solo in quota.

OGGI: al nord-ovest nuvolosità irregolare con qualche nevicata in arrivo sull'alta Valle d'Aosta dal pomeriggio, per il resto asciutto. Sul nord-est nuvoloso con residue precipitazioni, specie tra basso Veneto e Friuli Venezia Giulia, con limite neve sui 1200m. Al centro variabilità in Toscana con schiarite seguite da annuvolamenti in arrivo da ovest nel pomeriggio associati a piovaschi, instabile sulle altre regioni centrali con rovesci tra Lazio ed Abruzzo, seguiti da schiarite. Al sud instabile con annuvolamenti più intensi sul basso Tirreno con piovaschi, rovesci sparsi ed isolati temporali. Temperature in lieve calo al centro-sud, in lieve rialzo al nord.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum