Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'inverno che verrà: sarà davvero più freddo dei precedenti?

Secondo il modello CFS 2 forse si. Tutti i dettagli!

Prima pagina - 31 Agosto 2017, ore 11.36

L'inverno 2016-2017 è risultato convalescente rispetto al "nulla" di quelli precedenti? Allora da quello 2017-2018 ci si potrebbe aspettare qualcosa di più.
E quel qualcosa il modello Climate Forecast System version 2, meglio noto come CFS2, lo mostra, sia pure con scenari in parte già visti.  

Il modello tiene conto dell'interazione tra oceano, atmosfera e terra ma non va preso alla lettera. Viene usato e deve essere usato per stabilire delle vaghe linee di tendenza, ad esempio cercare di capire se vi sarà o meno un anticiclone di blocco in programma per la stagione invernale.

Dopo un ottobre che potrebbe portare qualche pioggia, specie al nord, con fenomeni però nel complesso non abbondanti e in un contesto mite, novembre prenderebbe già una piega precocemente invernale lungo il versante adriatico e sul meridione, dove cadrebbero le prime nevicate a quote basse, ma non ancora pianeggianti.

Altrove farebbe abbastanza freddo ma in un contesto secco, soleggiato e a tratti ventoso.

Il mese di dicembre vedrebbe una situazione interlocutoria con la possibile formazione dell'anticiclone russo-scandinavo ma poco freddo in grado davvero di raggiungerci, così come poche perturbazioni atlantiche. Andrà certamente rivisto alla luce di successivi aggiornamenti.

Per gennaio 2018 tornerebbe in auge la corrente da nord-est in grado di portare freddo e temperature sotto la media su gran parte d'Italia ma neve ancora una volta solo per medio Adriatico e meridione. L'anticiclone impedirebbe l'ingresso delle perturbazioni cariche di piogge e nevicate al nord e sul versante tirrenico.

Tutto cambierebbe a febbraio 2018 quando finalmente la situazione si sbloccherebbe anche al nord e sul Tirreno: si verificherebbero fasi di maltempo accompagnate anche da aria sufficientemente fredda per favorire precipitazioni anche di tipo nevoso in Valpadana e sull'Appennino, oltre che sulle Alpi.

Insomma una stagione che si potrebbe definire invernale senza troppi giri di parole, pur con tutte la presenza di tante anomalie che abbiamo già vissuto negli ultimi 25-30 anni. Seguite comunque gli aggiornamenti!


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.28: A12 Genova-Rosignano

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Chiavari (Km. 38,3) e Lavagna (Km. 41,1) in direzione Livorno..…

h 17.28: A8 Milano-Varese

coda incidente

Code causa incidente nel tratto compreso tra Svincolo Di Castellanza (Km. 17,6) e Svincolo Di Busto..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum