Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'evoluzione meteo tra giovedì e domenica: tutti i dettagli e le mappe!

C'è una discordanza non trascurabile tra i vari modelli ad area limitata circa la localizzazione e la distribuzione delle precipitazioni (peraltro modeste) e legate all'inserimento di aria meno calda ed instabile sulla Penisola. Proviamo a tracciare l'evoluzione più probabile.

Prima pagina - 12 Luglio 2017, ore 11.41

Nessun modello in questi casi in cui conta molto la complessa orografia del nostro territorio e il gioco delle correnti alle varie quote ha la verità in tasca circa l'esatta ubicazione dei fenomeni che andranno a svilupparsi tra giovedì e sabato sul nostro Paese.

MeteoLive ha provato una tracciare una sorta di "media" tra quanto osservato e quanto effettivamente potrebbe verificarsi. Prendete sempre tutto con beneficio d'inventario e seguite gli aggiornamenti: sono l'unico modo per avere sempre tutto sotto controllo!

Giovedì 13 filtrerà aria un po' più fresca in quota sul Triveneto e sull'Emilia-Romagna; l'attivazione negli strati bassi di correnti dai quadranti orientali potrebbe favorire l'apporto di umidità giusta per favorire dapprima qualche fenomeno a ridosso dell'Appennino emiliano, poi su Alpi, Prealpi e zone pedemontane del nord.

Il richiamo di venti umidi da ESE si farà sentire anche in Valpadana con un aumento delle nubi medio-basse.

Venerdì 14 un fronte freddo transiterà rapidamente con la sua coda a ridosso del Triveneto e della Lombardia, interessando soprattutto le Alpi centro-orientali, ma sconfinando anche su parte delle pianure con qualche veloce temporale, specie nelle prime ore e in particolare tra nord ed est Lombardia, alto Veneto, alto Friuli.

Nel pomeriggio l'allontanamento del fronte e un temporaneo rialzo pressorio con avvezione calda in quota, limiterà i fenomeni all'estremo nord-est e generalmente alle sole montagne.

Nel contempo l'aria fresca in quota comincerà finalmente a farsi strada anche lungo la dorsale appenninica del centro-sud, attivando alcuni temporali pomeridiani a carattere sparso, più probabili tra Abruzzo, Molise, nord Puglia, Appennino campano, Lucania e nord Calabria. (altri modelli vedono invece i fenomeni limitati a Marche ed Abruzzo)

Sabato 15 l'aria fresca da nord-est coinvolgerà soprattutto Triveneto, Romagna, medio e basso Adriatico: si rinnoverà però l'instabilità in Appennino, coinvolgendo soprattutto Molise, monti campani, parte della Lucania e il nord della Calabria, con nubi temporalesche che, sospinte da venti da NNE, tenderanno a sconfinare verso le zone tirreniche.

Domenica 16 venti freschi di Bora raggiungeranno anche le pianure del nord, determinando la formazione di una modesta nuvolosità, in dissolvimento nel corso della giornata, ma soprattutto un'attenuazione del caldo.

Situazione analoga con Grecale e Tramontana al centro e al sud, specie lungo l'Adriatico, dove le temperature continueranno a calare. Non sono però più previsti fenomeni rilevanti e l'alta pressione chiuderà le porte all'aria fresca già da lunedì 17.

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 19.27: A8 Milano-Varese

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Barriera Di Milano Nord (Km. 5,6) in direzione Milano dalle 19:24..…

h 19.27: A6 Torino-Savona

tstorm

Temporale nel tratto compreso tra Carmagnola (Km. 13,1) e Niella Tanaro (Km. 70,6) in entrambe le..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum