Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'estate vola verso Rio de Janeiro

Notte da tregenda in molte località della Penisola: Liguria, Toscana e basso Piemonte le zone più colpite dai temporali. Oggi ancora tempo instabile sulle regioni nord-orientali, sul medio-adriatico e sul meridione peninsulare; ventoso e fresco ovunque. Da giovedì a domenica bel tempo, con qualche temporale sul basso Adriatico e lo Jonio. Lunedì sorprese?

Prima pagina - 5 Settembre 2001, ore 09.20

COMMENTO: Quando Carlos Alberto infilò l'Italia per la quarta volta nella sforutnata finale della Coppa Rimet a Città del Messico contro il Brasile, il telecronista Nando Martellini pronunciò questa celebre frase: "la Coppa Rimet vola verso Rio de Janeiro". L'Italia, proprio come l'estate aveva retto quasi fino all'ultimo, poi era crollata. Nella meteo di questo inizio di settembre stiamo vivendo proprio una situazione simile: l'alta pressione viene ripetutamente infilzata da una brillantissima depressione tra la Pomerania e il Baltico che richiama a sè i fronti freddi come le lame rotanti dei vecchi cartoni dei robots e li lancia sull'Italia. L'estate è davvero incapace di reagire? Non temete, avrà l'ultimo sussulto, ma troverà seri impedimenti sulla sua strada... IL PUNTO DELLA SITUAZIONE La serata di ieri è stata contrassegnata da numerosi temporali sulle regioni nord-occidentali che si sono gradualmente traferititi verso il Triveneto e la Toscana. Formidabile per intensità il temporale abbattutosi su Genova, forte grandinata a Piacenza, anche nell’astigiano i fenomeni non hanno scherzato, ma sono molte altre le città e le località che hanno visto e sentito lampi e tuoni fragorosi accompagnati da intensi rovesci. Questa mattina ritroviamo il fronte esteso dalle regioni nord-orientali alle Marche, mentre un altro nucleo perturbato insiste su parte della Campania, della Puglia e della Basilicata provocando qualche precipitazione. Sulla Sardegna si è levato il Maestrale così come al nord-ovest ha fatto il suo ingresso il Favonio anche se per il momento si è limitato ad agire lungo la fascia pedemontana. Nevica attualmente sul monte Lussari a circa 1700 m di quota in Friuli, un forte temporale ha colpito in pieno Salerno nelle prime ore del mattino. Oggi i fenomeni più importanti dovrebbero colpire le regioni del medio-adriatico, l’Umbria ed il Molise, coinvolgendo poi nuovamente la Puglia e l’Appennino lucano e campano. Qualche temporale non è escluso anche su Calabria e Sicilia, segnatamente sui monti. Netto calo della temperatura un po’ ovunque, specie in montagna. Sarà in rialzo “artificiale” al nord-ovest grazie al vento da nord. EVOLUZIONE PER I PROSSIMI GIORNI: Si conferma l’antagonismo tra l’anticiclone atlantico e una forte depressione sulla Polonia. Fino a domenica correnti settentrionali con qualche breve temporale sulle Alpi orientali, zone appenniniche centrali e forse sul Gargano, da lunedì tenace virata della depressione che spingerà l’aria fredda in quota molto più ad ovest, una magistrale manovra che soffocherà l’alta pressione determinando un probabile peggioramento su tutta la Penisola. Approfondimenti negli altri articoli della giornata.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum