Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'aria fredda sferza l'Italia, la neve raggiunge le spiagge in Adriatico

Una massa d'aria gelida sta transitando sul nostro Paese provocando nevicate anche in pianura sul medio Adriatico in trasferimento verso sud e con parziale coinvolgimento del basso Tirreno, specie della Campania. Al nord e sull'alto Tirreno bello ma freddo. Nei prossimi giorni tempo migliore ovunque ma ancora freddo. La prossima settimana nuova ricaduta al centro-sud, nord sempe protetto dalle Alpi e dalla disposizione dell'alta pressione.

Prima pagina - 18 Febbraio 2009, ore 07.07

SITUAZIONE: un blocco di aria gelida in quota, accompagnato da un minimo di pressione al suolo attraversa oggi il nostro Paese, mostrandosi più attiva in Adriatico e al sud. Al nord e sull'alto Tirreno la protezione offerta dagli ostacoli orografici rispetto alla disposizione delle correnti risulta determinante lasciando il cielo praticamente sereno. ATTENZIONE I rovesci di neve che attualmente interessano il medio Adriatico sino alle spiagge si porteranno rapidamente verso sud coinvolgendo Molise e Puglia (neve fino alle coste) ma anche la Campania e la Basilicata (quota neve 100-200m), in serata anche la Calabria e i monti siculi (limite neve qui tra 300 e 600m). EVOLUZIONE: giovedì residua circolazione depressionaria al sud, tempo buono altrove. L'alta pressione presente ad ovest del Continente non riuscirà però ad arginare il continuo afflusso di correnti fredde verso la Penisola almeno sino a sabato. Domenica una saccatura proverà ad avvicinarsi alle Alpi, disturbata nella sua azione dalla presenza dell'alta pressione. PROSSIMA SETTIMANA: l'affondo della saccatura in discesa dal nord Europa seguiterà ad essere in parte disturbato dalla ingombrante presenza dell'alta pressione. Questo non impedirà comunque un rapido passaggio di fronte con traiettoria nord-ovest sud-est e dunque con il settentrione saltato e un maggiore interessamento dei versanti adriatici. Saranno ancora probabili nevicate in Appennino a bassa quota ma non più sui litorali. Tele configurazione barica dovrebbe protrarsi sin verso la fine del mese. OGGI: sereno al nord con un po' di vento da est ma in attenuazione con il passare delle ore. Miglioramento anche sulla Romagna e sulla Toscana, rovesci di neve su Marche, Abruzzo, Umbria, zone interne laziali, temporali su basso Lazio con possibili episodi di neve mista a pioggia sino al piano. Nel corso della mattinata migliora su Lazio ed Umbria, schiarisce sulle Marche. Al sud molto instabile con rovesci di neve che raggiungeranno le spiagge di Molise e Puglia, le zone collinari della Campania ma anche qui con possibili fiocchi sin sulle spiagge, quota neve più alta (300m) sulla Calabria e soprattutto in Sicilia, dove però tenderà ad abbassarsi in serata. Temperature in sensibile calo, specie al centro-sud. Ventoso quasi ovunque. DOMANI: residui fenomeni su Abruzzo e meridione, specie su Molise, Puglia, Calabria e nord Sicilia, nevosi a tratti sin verso i litorali, tendenza a miglioramento. Altrove tempo già buono ma freddo al mattino con estese gelate.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum