Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'alta pressione spinge via le perturbazioni

Sino a domenica disturbi solo su Alpi e Triveneto, nubi basse si presenteranno a tratti tra Liguria e coste dell'alto e medio Tirreno, per il resto prevalenza di bel tempo e clima molto gradevole. Tra lunedì e martedì accentuazione della tendenza temporalesca al nord e poi lungo il versante adriatico, con temperature in diminuzione.

Prima pagina - 9 Maggio 2014, ore 07.38

SITUAZIONE: la coda di un corpo nuvoloso piuttosto debole si attarda sulle regioni di nord-est ma senza provocare fenomeni di rilievo, mentre sul resto del Paese l'alta pressione va temporaneamente rinforzando, garantendo tempo buono sino alla giornata di sabato compresa.

EVOLUZIONE: domenica nuova flessione del campo barico al nord con avvicinamento di una perturbazione che richiamerà venti di Libeccio, favorendo la formazione di nubi basse in Liguria e sino al medio Tirreno, nuvolaglia al nord, specie su Alpi e Triveneto, ove potranno verificarsi alcuni rovesci anche a sfondo temporalesco.

PROSSIMA SETTIMANA: ulteriore diminuzione della pressione per l'inserimento di una saccatura che tra lunedì e martedì piloterà un fronte freddo sul settentrione, con conseguenze più marcate sul Triveneto e poi lungo le regioni adriatiche. Il tutto accompagnato da un importante calo delle temperature. L'instabilità proseguirà anche mercoledì 14 su medio Adriatico e meridione.

DERIVA INSTABILE? La presenza di questa depressione sul basso Adriatico potrebbe essere la spina nel fianco dell'alta pressione che oltretutto sembrerebbe destinata a migrare verso nord. In questo modo aria fredda di origine artica continentale verrebbe richiamata verso il Mediterraneo centrale da nord-est, mantenendo attive condizioni di forte instabilità sull'Italia in un contesto termico decisamente fresco per diversi giorni.

SCAMBI MERIDIANI: anche se la realtà non fosse così "a tinte fosche" come ipotizza il modello americano, le possibilità di un ulteriore affondo perturbato prima del 20 del mese sono in aumento perchè anche altri modelli lo descrivono come assai probabile, mentre risultano in forte calo le probabilità di una rimonta anticiclonica africana.

TEMPERATURE: godetevele sino a lunedì, giacchè soprattutto all'interno risulteranno molto miti, persino un po' calde nel pomeriggio. Da lunedì pomeriggio netto calo dei valori a partire dal nord sino a mercoledì 14.

OGGI: nuvolaglia residua su Alpi centro-orientali, Veneto e Friuli Venezia Giulia ma con piovaschi solo sporadici ed isolati e con tendenza a miglioramento, per il resto bel tempo ovunque, salvo modeste velature. Temperature in aumento.

DOMANI: la giornata più bella del fine settimana. Prevalenza di sole su tutto il Paese, salvo addensamenti irregolari sulle Alpi ed il nord-est, dove specie in Friuli potrà verificarsi qualche isolato rovescio. Poche nubi basse sulle coste del Tirreno. Temperature ancora molto gradevoli, un po' calde all'interno nel pomeriggio.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum