Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'Africa in visita in Italia: nel fine settimana sempre più caldo

Venerdì 14 qualche temporale su Alpi, Prealpi e fascia pedemontana del nord; si tratterà probabilmente delle uniche precipitazioni degne di nota almeno sino a mercoledì 19. Per il resto tanto sole e tanto caldo, specie nelle zone interne e in particolare tra domenica 16 e martedì 18.

Prima pagina - 13 Giugno 2013, ore 07.47

SITUAZIONE: l'anticiclone delle Azzorre estende un cuneo protettivo in direzione del nostro Paese, garantendo bel tempo. Venerdì la sua azione stabilizzante tenderà a venir meno al nord, per il passaggio della coda di un fronte freddo lungo le Alpi, che favorirà la formazione di temporali sparsi, che potranno coinvolgere marginalmente anche le zone pianeggianti del nord.

EVOLUZIONE: nel fine settimana tenderà a prendere possesso del nostro Paese una massa d'aria molto calda e stabile di origine nord africana, che determinerà un generale rialzo delle temperature. Valori medi di +20°C a 1500m abbracceranno lo Stivale tra domenica e l'inizio della prossima settimana, portando le temperature al suolo a salire localmente sino a 35°C, specie nelle zone interne lontane dal mare.

COME MAI TANTO CALDO? Un nord Africa con temperature mediamente più alte della norma, il momento dell'anno di massima insolazione, l'affondo di una saccatura a ridosso del Portogallo e la conseguente risposta di aria calda sul nostro Paese, il trend climatico degli ultimi anni: c'è tutto questo e forse molto altro dietro questa impennata delle temperature che sicuramente creerà qualche disagio, oltre che un danno ai nostri ghiacciai.

RINFRESCATA: la fase calda dovrebbe persistere sino a giovedì 20, quando la figura depressionaria sull'Iberia riuscirà a muoversi maggiormente verso levante, agganciata con buona probabilità dal flusso delle correnti atlantiche. In questo modo alcuni temporali potranno colpire il settentrione e in parte forse anche il centro, unitamente all'inserimento di aria più fresca. Leggete gli approfondimenti in merito presenti oggi su MeteoLive.it

LUNGO TERMINE: se lo sfondamento delle correnti atlantiche avvenisse come ipotizzato, anche durante l'ultima decade del mese potrebbero rinnovarsi, segnatamente al nord, condizioni di variabilità con qualche episodio temporalesco e temperature complessivamente non distanti dalla norma. Il caldo più tosto rimarrebbe relegato sul nostro meridione. Ma si tratta al momento solo di ipotesi.

OGGI: bel tempo ovunque, un po' di cumuli pomeridiani sui rilievi, specie del nord-est, con locali spunti temporaleschi o brevi rovesci isolati. Caldo moderato, già un po' fastidioso nel pomeriggio nelle grandi aree urbane, specie al nord.

DOMANI: al nord nuvolaglia irregolare nelle Alpi con qualche rovescio o temporale sparso, specie nel pomeriggio e verso sera. Sul resto del nord dapprima poco o parzialmente nuvoloso, nel pomeriggio e verso sera in Valpadana formazione di qualche focolaio temporalesco oppure estensione verso la pianura dei temporali presenti sulla fascia prealpina. Asciutto sulle coste e in Romagna. In serata tendenza a miglioramento. Lieve calo termico al nord in caso di temporali. Al centro e al sud bel tempo e caldo. Nel pomeriggio formazione di cumuli in Appennino, con rovesci solo sporadici e isolati.

Ecco dove farà più caldo nell'arco dei prossimi 7 giorni sul nostro Paese, il picco previsto a Foggia giovedì prossimo:
http://meteolive.leonardo.it/classifiche-meteo/


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum