Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Instabilità novembrina

Ultimo giorno con i cumuli?

Prima pagina - 9 Novembre 2000, ore 09.24

La persistenza di correnti sud-occidentali sul nostro Paese, associate ad aria fresca ed instabile, ha determinato e determinerà ancora per le prossime 24 ore, condizioni di variabilità con fioritura di cumuli nelle ore pomeridiane e tendenza a rovesci temporaleschi, che sono più frequenti su Toscana, Sardegna e Lazio, ma si segnalano anche nel NE, specie a Trieste che in 48 ore ha accumulato quantitativi di pioggia importanti. La depressione “Pamela” è ormai lontana, ma l’aria fredda, grazie anche al Mediterraneo ancora caldo, fa nascere dei cumuli stupendi come fossimo nella tarda primavera o in estate. La cosa più sorprendente è che anche al nord, dove le temperature sono decisamente più basse anche al suolo, la crescita cumuliforme sia stata davvero vistosa nel pomeriggio di ieri, anche se con fenomeni brevi e localizzati. Fantastica invece la situazione a Livigno, dove il manto nevoso, complice i continui apporti derivati da rovesci abbondanti, ha superato i 40 cm in paese e il metro e mezzo sulle famose piste del Carosello e del Mottolino. Prima neve anche sull’Appennino, come ci segnalava il nostro forum: sul monte Amiata, a Campo Felice, sulla Maiella, sul Gran Sasso, sul Cimone, all’ Abetone e sul Terminillo. La pioggia non è mancata nemmeno sulla Capitale e in Liguria, dove molte spiagge sono ancora deturpate dalle mareggiate dei giorni scorsi. In queste ore viene segnalata pioggia nel veronese e a Perugia Per oggi al centro-nord e sulla Campania ancora dominio dei cumuli e dei rovesci, mentre al sud prevarrà una nuvolosità stratificata, derivata da una modesta perturbazione africana. Si modifica leggermente invece, la tendenza per i prossimi giorni: l’instabilità andrà attenuandosi e sabato sarà per tutti una giornata soleggiata. Da domenica ecco riaffacciarsi le correnti atlantiche con tanto di depressione pronta all’attacco. Ci sono però ben tre varianti che vanno considerate: prima: la formazione di un anticiclone di blocco non sarebbe più così sicura seconda: la perturbazione entrerebbe dunque lunedì senza difficoltà interessando tutto il centro-nord con normali precipitazioni, addirittura trascurabili sul NW. terza: si ridimensionerebbe il richiamo d’aria calda africana verso il centro-sud. Rimane invece stabile la configurazione barica che da oltre 40 giorni, salvo brevi pause, caratterizza il tempo sull’Europa, che vede l’alta pressione confinata sul vicino Atlantico. Nella Sfera di Cristallo della tarda mattinata, scioglieremo definitivamente la prognosi.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.31: A4 Brescia-Padova

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente nel tratto compreso tra Svincolo Desenzano (Km. 246,3) e Svinco..…

h 07.23: A24 Roma-Teramo

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Castel Madama (Km. 23,9) e Vicovaro-Mandela (Km. 33,1) in d..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum