Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il nord finisce sotto i rovesci, le Alpi sotto la neve; termometri in salita al sud

Sono le due facce della stessa medaglia: tutto a causa di una attiva perturbazione atlantica in ingresso sui nostri mari di ponente. Torna la neve sulle Alpi.

Prima pagina - 16 Aprile 2009, ore 07.36

AVVENNE IN QUESTI GIORNI: 15 aprile del 1973, Firenze raggiunge la temperatura minima notturna di -1°C. 16 aprile 2006, Cagliari fa misurare una temperatura di 28,6°C, record storico di caldo per questo mese. SITUAZIONE: una circolazione depressionaria di origine atlantica invia verso le nostre regioni centro-settentrionali un attivo sistema frontale, alimentato nella sua parte anteriore da aria mite e molto umida di origine mediterranea e a tergo da un flusso più freddo e secco di origine nord-atlantica. L'incrocio su diversi piani di queste due masse d'aria favorirà l'instabilizzazione dell'atmosfera e la costruzione di strutture nuvolose di tipo convettivo che potranno dar luogo a rovesci, anche temporaleschi, in modo particolare al nord e sull'alta Toscana. EVOLUZIONE: la struttura depressionaria non compirà molti progressi verso levante e tenderà a indebolirsi gradualmente sul posto causando la persistenza di una spiccata instabilità anche nel corso del weekend. Nella sua fase senescente inoltre il raggio d'azione di questa conca di aria fredda in quota si allargherà a tutta la Penisola determinando l'insorgenza di fenomeni legati a instabilità pomeridiana a tutto il Paese almeno fino a tutta domenica. TEMPORALI: possibili oggi su alto Piemonte, Lombardia centro-settentrionale, Levante ligure, settori prealpino veneto-friulano, Dolomiti e alta pianura veneta e friulana. Domani a carattere sparso e più occasionale a causa di instabilità convettiva pomeridiana. TEMPERATURE: subiranno una moderata discesa nel corso delle situazioni temporalesche, anche a causa del rovesciamento dell'aria fredda dalle quote superiori. Complessivamente però i valori rimarranno attestati intorno alla norma stagionale. NEVE: tornerà alla grande sulle Alpi e le Prealpi a quote comprese tra 1600 e 1800m ma in qualche caso con fiocchi coreografici in discesa fin verso i 1400m. OGGI: maltempo al nord con rovesci e qualche temporale. Neve sulle Alpi. Fenomeni in estensione anche all'alta Toscana e, più marginalmente, anche al nord della Sardegna. Pause asciutte su Cuneese ed Emilia Romagna. Solo innocue velature sul resto delle regioni centrali, meridionali tirreniche e sulla Sicilia. Soleggiato su Molise e Puglia. In serata si attenuano i fenomeni su pianura Padana, Liguria, Toscana e Sardegna. Venti meridionali, temperature in calo al nord, in aumento al sud. DOMANI: al mattino qualche rovescio residuo sull'Appennino ligure di Levante e sull'estremo nord-est in temporanea attenuazione. Sul resto del Paese condizioni di nuvolosità irregolare ma senza piogge. Nel pomeriggio generale accentuazione dell'instabilità con possibili nuovi rovesci a carattere sparso, più probabili su Appennino ligure di Levante, Alpi orientali e Puglia garganica. Libeccio in Liguria. Temperature in lieve calo al meridione, in moderato rialzo nei valori massimi al nord ma clima piuttosto fresco sulle Alpi.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum