Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il nord-est europeo si congela: punte a -37°C, anche in Italia sussulti invernali

Tempo instabile su gran parte del Paese, tranne al nord-ovest che rimarrà sottovento. Rovesci di neve su Alpi orientali ed Appennino emiliano a quote collinari, sull'Appennino centrale sino a 700m, temporali al sud. Sabato ancora instabile al sud e sul medio Adriatico, ma migliora. Domenica variabile, specie al centro-sud. La prossima settimana spiccata instabilità con occasioni per nevicate a quote basse al nord e al centro, mercoledì forse peggiora più nettamente al nord.

Prima pagina - 24 Gennaio 2014, ore 07.55

INVERNO: sul settore nord-orientale del Continente l'inverno si sta riscattando con gli interessi. Tra Scandinavia e Russia si registrano i valori più bassi con punte anche di -37°C. Valori bassi anche nei centri cittadini come a Tampere in Finlandia, che ha misurato ben -26°C. Questo freddo, come già ampiamente sottolineato, non si spingerà direttamente verso l'Italia, ma bloccherà l'avanzata delle grandi depressioni atlantiche, costringendole a deviare verso il Mediterraneo centrale. Ne deriverà per l'Italia un tempo spiccatamente instabile, a tratti perturbato, da oggi agli inizi di febbraio, pur con momenti di pausa caratterizzati da schiarite.

CONSEGUENZE: i passaggi perturbati atlantici interagiranno marginalmente con il freddo depositatosi al suolo sull'est del Continente, anche perchè sull'Italia si scaveranno depressioni che per caratteristiche tendono sempre a richiamare posteriormente un po' d'aria fredda. Pertanto, nella prima fase instabile, tra oggi e martedì 28, prepariamoci a nevicate a quote basse sull'Appennino, specie centro-settentrionale e a tratti sui rilievi del nord-est, mentre nella seconda fase, tra mercoledì 29 e sabato 1° febbraio, ingressi depressionari più marcati potranno determinare nevicate in parte e a tratti sino in pianura al nord, mentre al centro-sud vi sarà probabilmente un richiamo di aria temporaneamente più mite.

NEVICATE:
- oggi si collocheranno attorno ai 500m su nord-est ed Emilia-Romagna, sui 700-800m sull'Appennino centrale, sui 1200-1400m su quello meridionale, ma in calo dalla sera.

-Sabato mattina ultimi rovesci di neve su rilievi del medio Adriatico oltre i 700m, su quelli meridionali oltre i 1000m. La prossima settimana tra lunedì e martedì neve sull'Appennino centrale e settentrionale oltre i 400-600m, oltre i 300m sul nord-est.

-Mercoledì traiettoria del fronte in arrivo al nord ancora da decifrare meglio ma possibili nevicate in pianura su Piemonte, ovest Lombardia e fondovalle alpini, a quote molto basse sull'Appennino ligure.

OGGI: al nord-ovest parzialmente nuvoloso con ampie schiarite e tendenza al vento da nord con il passare delle ore. Al nord-est e sull'Emilia-Romagna instabile con rovesci, nevosi a quote superiori ai 500-700m e ingresso della Bora sull'alto Adriatico. Al centro-sud tempo instabile con molti rovesci o temporali a carattere sparso, neve oltre i 700m sull'Appennino centrale, oltre i 1200m su quello meridionale. Temporali più forti tra Sicilia, Puglia, Calabria e Campania. Temperature in diminuzione.

DOMANI: ancora instabile sul medio Adriatico e al sud con rovesci e neve oltre i 700-800m, sul resto del Paese schiarite. Verso sera nubi in arrivo lungo le Alpi. Temperature minime in calo, massime in contenuto aumento.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum