Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il "Libeccio Freddo" annuncia l'ingresso dell'Inverno

SPRUZZATE di NEVE qua e là in VALPADANA attese tra giovedì e venerdì mattina, specie sui settori meridionali, fiocchi più consistenti su EMILIA-ROMAGNA e TOSCANA nella giornata di giovedì. Nel fine settimana ancora correnti da nord, poi alta pressione in rimonta.

Prima pagina - 24 Gennaio 2007, ore 08.02

CAMBIO DI CIRCOLAZIONE: il roboante soffio del "Libeccio Freddo" è entrato con tutta la prepotenza di cui poteva dirsi capace. Il biglietto da visita di un inverno sin qui anonimo e spesso confinato a latitudini lapponi è stato servito e nelle ultime 24 ore buona parte d'Italia ha potuto sperimentare un radicale cambiamento nello stato del tempo. Protagonisti la Valle del Rodano e una stretta saccatura a ridosso dell'Italia settentrionale, che, complice la collocazione dell'anticiclone in Alto Atlantico, hanno consentito ad una massa di aria fredda di origine artica di gettarsi con prepotenza nel Mediterraneo centrale e di convergere gradualmente sulle nostre regioni. LIVE: correnti fredde stanno interessando l'Italia con direttrice WSW-ENE. Il Tirreno risulta il settore più colpito. Temporali anche di forte intensità, a volte accompagnati da fenomeni grandinigeni, stanno tuttora interessando il Basso Lazio e il nord della Campania. Temporali anche sulle coste della Toscana e sull'ovest-Sardegna. Forti rovesci sono invece in atto su Levante Ligure ed Umbria. Tempo in deciso peggioramento anche sul Basso Tirreno. Ventoso ovunque. Al nord intanto si vive una relativa pausa dopo i temporali di ieri su Milano e dopo le copiose nevicate che hanno interessato Carnia, Pusteria e Cadore. CROLLO TERMICO: la temperatura è in continuo calo, così come dimostra l'abbassamento della quota-neve, ieri collocato sin oltre i 2000 metri in Abruzzo e al momento stimato 1000 metri più in basso, in ulteriore discesa. In questo momento -4°C al Terminillo, -5° al Cimone, -8° alla Paganella, -5° al Passo Rolle e -3° a Dobbiaco. SITUAZIONE: in questo momento le due protagoniste del tempo in Europa, vale a dire l'anticiclone di blocco collocato in alto Atlantico e la depressione centrata sul nostro nord-ovest, stanno determinando una vistosa discesa di aria fredda di origine artica sul bacino centrale del Mediterraneo, originando così un guasto che rimarrà attivo sull'Italia per qualche giorno. EVOLUZIONE: nel corso dei prossimi giorni l'azione depressionaria in sede mediterranea tenderà ad attenuarsi. Tuttavia permarrano condizioni di instabilità, a tratti perturbata, almeno fino a venerdi, specie su Sardegna, medio Tirreno, sud e Sicilia. E intanto potrebbe scapparci la neve sino al piano: nelle prime ore di domani (giovedi) su Pianura Padana, Emilia Romagna e Toscana. Venerdi comunque il tempo migliorerà decisamente sul Settentrione e sulla Toscana. Da sabato alta pressione sugli scudi. OGGI: al nord molto nuvoloso con rovesci sparsi su Lombardia e Triveneto, in spostamento verso l'Emilia Romagna; rovesci residui sul Levante Ligure; neve oltre i 400-600 metri, in calo fino a 200 in tarda serata. Su centro tirrenico, Aquilano, Umbria e Sardegna tempo perturbato con rovesci frequenti e quota-neve in calo (500-700 metri, occasionalmente più in basso); su Marche e resto d'Abruzzo fenomeni marginali limitati ai settori più interni. Al sud perturbato con temporali, anche di forte intensità, su tutto il versante tirrenico, Isernino e Basilicata occidentale compresi; dal pomeriggio interessato anche il nord della Sicilia; più asciutto altrove; quota-neve in calo fin sui 700-1000 metri. DOMANI: ingresso della Bora sul nord-est, nevicate sparse sulla Toscana e sull'Emilia-Romagna, qualche fiocco anche sulla bassa Valpadana, specie in serata, probabile qualche nevicata anche sull'Umbria. Neve in collina sul resto del centro. Ancora moderatamente perturbato al sud con neve fino a 600m sulla Campania, il Molise e la Basilicata, oltre i 1000m sul resto dell'Appennino.

Autore : Emanuele Latini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum