Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il freddo non vuole giocare con la depressione "Piovra"

Il flusso freddo arriverà solo con l'allontanamento del vasto corpo nuvoloso che ancora insiste sulla Penisola. Da mercoledì a venerdì si conferma un sensibile ma temporaneo calo della temperatura.

Prima pagina - 30 Gennaio 2001, ore 07.23

L'aria fredda che investirà un po' tutta la Penisola da domani a venerdì produrrà alcune nevicate sull'Appennino umbro-marchigiano, su quello abruzzese, sannita e lucano anche a quote basse. Occasionalmente qualche rovescio nevoso potrebbe spingersi fin sul litorale adriatico. Non si escludono brevi fenomeni nevosi anche sulla Sila, sui Nebrodi e le Madonie. Questo flusso freddo insegue la depressione ma non interagisce con essa. Di conseguenza non dobbiamo aspettarci estese nevicate a quote basse ma solo rovesci di neve locali, più importanti laddove la catena appenninica si offre al soffio freddo nord-orientale. Il freddo giungerà dunque da NNE senza passare necessariamente dalla porta della Bora che ora spira scura a Trieste, provocando piogge sulle Venezie: è l'occlusione che si sta avvitando intorno al minimo che viaggia dal basso Tirreno verso lo Jonio, da dove abbandonerà la Penisola con gli effetti che abbiamo sopra enunciato. Continua a piovere sull'Umbria e su molte zone del Lazio con la neve che da ieri è caduta a tratti anche copiosa oltre i 1300-1400 m. Pioggia ci viene segnalata anche in Sardegna e in Sicilia nel catanese. Con l'allontanamento dell'occlusione e la traslazione del minimo, il vento assumerà ovunque una componente settentrionale rinforzando. Al nord l'effetto tramontana sarà comunque favonico sul settore occidentale, dove le temperature massime si avvicineranno ai 9-10°C, anche a causa della limpidezza dell'aria e dell'attrito prodotto dal vento. Da venerdì sera ai nostri confini si affaccerà l'Anticiclone delle Azzorre con un bel promontorio di aria mite e stabile che provocherà un deciso rialzo delle temperature in montagna e le classiche inversioni termiche. L'anticiclone però non appare così invincibile come poteva sembrare osservando le carte di ieri e, al termine del fine settimana, potrebbe già mostrare qualche segno di cedimento. Per oggi comunque ancora maltempo al centro-sud con piogge, rovesci e qualche temporale. Ieri sera e nella notte proprio i temporali si sono accaniti sulla Puglia, in particolare nella zona di Taranto. Graduale miglioramento sul NE dal tardo pomeriggio, con residue precipitazioni sulla Romagna. Bel tempo al nord-ovest con qualche banco nuvoloso innocuo. Temperature senza notevoli variazioni.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum