Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il freddo batte in ritirata, sabato innocua perturbazione in transito

Le correnti fredde orientali hanno le ore contate, la rivoluzione barica prevista porterà per diversi giorni miti correnti occidentali a dominare il tempo sul Continente. A disturbare il passaggio delle perturbazioni sull'Italia la solita ingombrante presenza dell'anticiclone.

Prima pagina - 22 Gennaio 2016, ore 07.07

SITUAZIONE: l'alta pressione sull'est europeo che inviava aria decisamente fredda in direzione del nostro Paese perde rapidamente importanza a causa di un notevole rinforzo delle correnti occidentali sul Continente e della contemporanea rimonta dell'anticiclone subtropicale nell'area mediterranea. Ne deriverà un tipo di tempo variabile e progressivamente più mite.

STRATOSFERA: naturalmente il cambio così significativo ed improvviso di circolazione atmosferica ha sorpreso non poco non solo quasi tutti i modelli, ma anche il nostro team; questo non toglie alcuna possibilità che a febbraio i risvolti di un importante riscaldamento stratosferico possano determinare nuovamente situazioni di gelo nel nostro Continente, senza escludere peraltro il nostro Paese. Per ora però sarà la mitezza a dominare.

EVOLUZIONE: sabato passaggio di un rapido fronte da ovest con qualche riflesso nevoso sui settori alpini di confine altoatesini, per il resto solo nubi stratiformi e tempo asciutto. Domenica dietro il fronte, aria moderatamente fredda recherà instabilità sul medio Adriatico e sul meridione, con rovesci sparsi ed anche qualche nevicata in Appennino sin sotto i 1000m. Altrove bel tempo e ancora un po' freddo al mattino nei bassi strati.

PROSSIMA SETTIMANA: grande variabilità sull'Italia con molte nubi basse tra Liguria, Valpadana, Toscana associate a piovaschi e pioviggini a tratti. Altrove passaggio di nubi stratiformi. Il fronte che potrebbe provocare le maggiori precipitazioni è previsto per venerdì 29 gennaio, quando si prevede qualche piovasco al nord, neve in alta quota sulle Alpi e piogge tra Toscana e Marche. Da confermare.
Le temperature su valori superiori alla media del periodo.

OGGI: al nord-est, sull'Emilia-Romagna e sul medio Adriatico nuvolaglia mattutina irregolare, in genere non associata a precipitazioni e con tendenza a miglioramento, altrove addensamenti sul basso Tirreno, per il resto bel tempo. Con il passare delle ore velature in arrivo al nord-ovest e poi sulle centrali tirreniche e sul resto del settentrione entro sera. Temperature ancora basse al mattino con estese gelate e brinate al nord e nelle zone interne del centro. Massime senza grandi variazioni.

DOMANI: al nord dapprima nuvoloso e in zona Brennero qualche debole nevicata sin nei fondovalle, poi schiarite. Al centro nuvolaglia stratiforme in trasferimento verso il sud ma senza conseguenze. Temperature in generale aumento nei valori minimi, massime in aumento in quota, più lieve al suolo.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 01.33: SS17 Dell'appennino Abruzzese E Appulo-Sannitico

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra 1,839 km dopo Incrocio Rocca Di Corno (Km. 10,2)..…

h 01.13: A23 Palmanova-Tarvisio

vento-forte

Vento forte nel tratto compreso tra Udine Sud-Tangenziale (Km. 13,6) e Pontebba (Km. 92,4) in ent..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum