Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il CAOS invernale di fine febbraio in Europa: l'ultima ipotesi del modello americano...

Durante la terza decade di febbraio ne vedremo delle belle. Scenari ancora molto aperti ma l'ipotesi odierna del modello americano certamente stupisce.

Prima pagina - 14 Febbraio 2018, ore 11.53

Il crollo degli indici riferiti all'attività del vortice polare e alla distribuzione pressoria tra alte e basse latitudini in pieno Atlantico porta al disegno barico che puntualmente il modello americano ha tracciato per noi nell'ultima emissione, riguardo all'ultima decade di febbraio.

Si nota innanzitutto una sorta di "quiete prima della tempesta": ad est si raduna il grande freddo, ad ovest scalpitano profonde depressioni atlantiche, in mezzo c'è una sorta di diga, di arbitro, l'alta pressione, che separa i due contendenti nell'attesa che si concretizzi il classico "reversal pattern": alle alte latitudini inversione clamorosa dei venti da est ad ovest, arrivo di masse gelide sino a Scandinavia e Regno Unito, approfondimento di una famiglia di cicloni in viaggio verso est alle latitudini del centro Europa e sino al centro Italia, in un letto di correnti da ovest abbastanza teso, il cosiddetto Atlantico basso.

Tutto questo si tradurrebbe in numerosi passaggi perturbati, nevosi oltralpe, piovosi su mezza Penisola. Il centro Europa e il nord del Continente conoscerebbero copiose nevicate e tanto freddo, noi pioggia e mitezza autunnale, con neve a quote basse in una prima fase al nord.

Dietro questo disegno apparentemente banale non c'è né più, né meno di quanto osservato durante alcune ondate di gelo importanti sull'Europa, con la differenza che questa volta il freddo non andrà inizialmente a sud (almeno secondo questa emissione) ma navigherà già alto e dunque non ci saranno nevicate di addolcimento così avvenne ad esempio nel fine dicembre del 1996 nel nord Italia e sul Tirreno.

E' dunque qualcosa di importante ma che si colloca un po' a troppo a nord in queste ultime emissioni per poter coinvolgere l'Italia.

Stiamo parlando di carte a 10-12 giorni, dunque siamo certi che potranno intervenire molte variazioni sul tema e questa è solo l'ipotesi del modello americano, anche se l'idea dell'abbraccio alto tra le correnti da est e da est, sta facendo breccia anche in altri modelli.

Si tratta comunque di una manovra spettacolare, che seguiremo passo dopo passo su MeteoLive e che potrebbe essere solo la prima...Altri schemi barici clamorosi sono pronti ad uscire dai primi di marzo!
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.18: SS148 Pontina

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Incrocio Castel Romano/Trigoria..…

h 07.18: Palermo Viale Regione Siciliana Sud Est

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso sulla Viale Regione Siciliana Sud Est in entrambe le d..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum