Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il caldo ha le ore contate!

Una perturbazione attraverserà tutta l'Italia tra domani e dopodomani portando numerosi temporali e un calo della temperatura. Sabato ancora instabile al centro-sud, domenica,forse, tornano i temporali sul nord est.

Prima pagina - 27 Giugno 2001, ore 06.34

Anche ieri è stata una giornata bollente, soprattutto per le zone interne del centro: 35° a Perugia, 34° a Firenze e Frosinone, 33° registrati su molte altre località. In alcuni casi al caldo si è unita l'umidità che ha accentuato ulteriormente il disagio fisico. Valori elevati anche al sud, con 32° a Taranto, ma qui una residua componente del vento da nord, ha reso i valori più sopportabili. A causa delle alte temperature si sono sviluppati anche cumuli termoconvettivi in prossimità dei rilievi che hanno dato luogo a qualche temporale nelle zone interne di Lazio e Campania, su alcuni settori dell'Appennino settentrionale e sulle Alpi marittime. Oggi sarà ancora il caldo a fare notizia, ma al nord l'orientamento delle correnti in quota da sud ovest determinerà il primi temporali a partire dal pomeriggio sulle zone alpine occidentali e centrali in probabile estensione all'alta pianura piemontese e lombarda in serata. In pianura l'afa si farà ancora sentire e in qualche caso si accentuerà a causa dell'arrivo di aria più umida da sud. Possibili formazioni cumuliformi associate a qualche rovescio anche sull'Appennino ligure. Nessun cambiamento significativo per il centro-sud, dove il cielo continuerà ad essere sereno, salvo i soliti addensamenti cumuliformi pomeridiani in prossimità delle zone interne che potrebbero dar luogo a qualche rovescio o isolato temporale. Farà ancora molto caldo, specie lontano dalle coste con valori massimi molto al di sopra delle medie del periodo. Tempo bello e caldo anche in Sardegna, con nubi in aumento dalla serata, ma senza piogge. Domani sarà la giornata della svolta: al nord, inizialmente, i rovesci e i temporali saranno localizzati sulle zone alpine e dell'alta pianura, ma nel corso del pomeriggio si estenderanno a quasi tutti i settori, eccetto forse le coste della Liguria. I fenomeni potrebbero essere in alcuni casi violenti a causa del contrasto tra la massa d'aria in arrivo e quella preesistente. La temperatura subirà una sensibile diminuzione, specie nel pomeriggio. Fenomeni di instabilità pre-frontali anche nelle zone interne del centro, dall'Appennino umbro-marchigiano fino a quello abruzzese e tendenza a peggioramento in serata a partire dall'alta Toscana con possibili rovesci. Temperatura ancora elevata, ma con tendenza a diminuire. Sulla Sardegna possibile qualche temporale tra il Gennargentu e il Sarcidano che potrebbe sconfinare verso le coste cagliaritane. Insorgenza del Maestrale a partire dal pomeriggio che determinerà una diminuzione delle temperature. Al sud ancora bel tempo con valori di temperatura molto elevati, specie in Sicilia, Calabria e Puglia. Tendenza ad aumento della nuvolosità sulla Campania in serata con possibilità di qualche rovescio, specie all'interno. Venerdì dovrebbe migliorare sulle regioni di nord ovest a causa di probabili venti di Fohn. Ancora qualche temporale sul nord est che potrebbe interessare le zone di pianura del Veneto e del Friuli. Probabile qualche temporale in mattinata anche sull'Emilia Romagna. Il tempo peggiore lo ritroveremo sulle zone interne del centro dove, specie nel pomeriggio, una spiccata cumulogenesi darà luogo a temporali, soprattutto su Umbria, Marche, zone interne del Lazio e Abruzzo. I temporali potrebbero in qualche caso sconfinare sulle coste, specie quelle dell'Adriatico. La temperatura è prevista in sensibile diminuzione, specie nelle zone raggiunte dai temporali. Al sud i temporali saranno più frequenti su Molise, Basilicata, zone interne della Campania e sulla Puglia settentrionale e faranno la loro comparsa dal tardo pomeriggio. Meno probabili i fenomeni su Sicilia e Calabria. Temperatura in generale diminuzione grazie all'orientamento dei venti da nord ovest. Sabato ancora residua instabilità sulle zone appenniniche del centro-sud, con temporali essenzialmente pomeridiani o serali. Tempo migliore al nord e sul versante tirrenico. La temperatura sarà più gradevole anche a causa di un minor tasso di umidità. Domenica dovrebbe migliorare al centro-sud, mentre sembra approssimarsi all'arco alpino una nuova discesa di correnti fresche da nord ovest che potrebbe determinare qualche temporale sul nord est. Ne riparleremo.

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 09.54: A2 Napoli-Salerno

coda

Code causa viabilità esterna non riceve a Pompei (Km. 21,9) in uscita in direzione da Napoli dal..…

h 09.51: A4 Brescia-Padova

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Svincolo Peschiera (Km. 261,2) in uscita provenendo da Milano…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum