Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GROSSO: "l'anticiclone delle Azzorre? Mah, giugno potrebbe terminare instabile su mezza Italia!"

Tradizionale intervista settimanale ad Alessio Grosso.

Prima pagina - 15 Giugno 2016, ore 10.51

REDAZIONE: giugno si conferma ultimamente un mese che mostra grande difficoltà a mostrarsi stabile e soprattutto con il caldo ormai confinato al sud e derivante quasi esclusivamente da affondi troppo occidentali delle saccature atlantiche.
GROSSO: si, verrebbe da dire che è in atto quasi una sorta di compensazione tra l'inverno sempre più latitante e una prima parte d'estate fin troppo dinamica. C'è però da ricordare che, nonostante vi siano stati in passato alcuni mesi di giugno bollenti e che ricordiamo forse come fossero la norma, nelle Alpi a giugno è spesso nevicato sin sotto i 2000m e sull'Italia molte stagioni estive negli anni 60 e 70, ma talvolta anche negli anni 80, sono partite con il freno a mano tirato, perché la vera estate arriva a luglio, c'è poco da fare.

REDAZIONE: quando anche luglio non tradisce...
GROSSO: si, ma è più raro che luglio tradisca, anche se non rarissimo. Generalmente i temporali sono ancora presenti nella prima decade, mentre nella seconda e nella terza e sino al 10 agosto si apprezza generalmente il massimo riscaldamento annuale, anche se la stabilità assoluta non esiste. Tuttavia, il periodo statisticamente più stabile (e caldo) è proprio quello tra il 10 ed il 31 luglio.  

REDAZIONE: ma a luglio si vedrà l'estate?
GROSSO: io penso proprio di si. Penso peraltro che l'anticiclone delle Azzorre latiterà ancora sino alla fine di giugno, nonostante un tentativo di inserimento da ovest nel corso della terza decade, ma che non sarà produttivo, mentre altre perturbazioni si affacceranno sul settentrione e in parte sul centro Italia, naturalmente ad intervalli. Da luglio invece credo in una rimonta più decisa degli anticicloni, più di matrice africana che azzorriana però.

REDAZIONE: a luglio lo scorso anno, tornado veneziano a parte, praticamente non piovve, potrebbe essere così anche quest'anno?
GROSSO: l'idea è che ci possa essere qualche disturbo in più, in un contesto però caratterizzato da periodi abbastanza prolungati di stabilità e calura.

REDAZIONE: c'è preoccupazione per il giovedì di maltempo al nord e per la calura eccessiva al sud?
GROSSO: per la calura, trattandosi di un evento passeggero direi di no; anche se sarà opportuno che anziani e bambini piccoli per alcune ore evitino di uscire di casa domani. Al nord la preoccupazione lungo la fascia montana c'è sempre. La zona che potrebbe vivere le maggiori criticità è compresa tra Biellese, Ossola, Verbano, Canton Ticino, Varesotto, Comasco, Lecchese, Brianza e Bergamasca.

REDAZIONE: fine settimana instabile?
GROSSO: sabato si salverà, domenica si, ma questo servirà ad allontanare il caldo estremo dal meridione e a portare anche lì qualche temporale rinfrescante, sia pure non ovunque.
 


Autore : Redazione di MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.09: A27 Mestre-Belluno

fog

Nebbia nel tratto compreso tra Barriera Di Belluno (Km. 75,2) e Pian Di Vedoia-Ss51 Di Alemagna (Km..…

h 08.09: A1 Raccordo Tangenziale Est Di Milano

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Allacciamento A1 Milano Napoli e Allacciamento..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum