Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Graduale peggioramento al nord, aria di primavera al centro-sud

Nel fine settimana una perturbazione interesserà il settentrione con qualche pioggia, che tenderà ad intensificarsi alla fine della giornata di domenica. Tempo abbastanza buono e molto mite al centro-sud. Nelle prime ore di lunedì rovesci in transito veloce al nord e sul medio-alto Tirreno, seguiti da schiarite. Martedì soleggiato quasi ovunque.

Prima pagina - 15 Febbraio 2014, ore 07.54

Il terzo fine settimana di febbraio si annuncia uggioso e a tratti anche piovoso al nord. Tutta colpa dell'ennesima perturbazione atlantica, che seguendo binari ben consilidati, si muoverà dal Vicino Atlantico in direzione dell'Europa centrale.

Rispetto alla settimane scorse, il flusso perturbato si è leggermente alzato di latitudine. Ciò ha determinato un aumento della pressione alle latitudini medio-basse del Mediterraneo, favorendo una primavera anticipata al centro-sud.

La perturbazione in questione, difatti, rovinerà il fine settimana solo al nord. Il resto d'Italia respirerà aria di primavera, con i termometri che potrebbero in qualche caso valicare i 20°durante il pomeriggio, un valore davvero elevato per la metà di febbraio. 

La cartina che vedete poco sopra inquadra la nuvolosità attesa in Italia per le ore centrali della giornata di sabato 15 febbraio. Come potete vedere, solo le regioni settentrionali e marginalmente l'alta Toscana saranno interessate dalle nubi. Tra la Liguria, il Piemonte orientale e l'ovest della Lombardia sarà possibile anche qualche pioggia complessivamente debole.

Al centro e al sud il sole non si farà di certo rimpiangere. Vi sarà al massimo qualche nube sul Tirreno, ma nel complesso la giornata sarà bella e soleggiata.

Nel frattempo, il fronte perturbato macinerà chilometri verso levante. Domenica avremo ancora delle piogge al nord e qualche nevicata sulle Alpi sopra i 1200-1500 metri: Situazione invariata al centro-sud, dove continuerà la primavera anticipata.

La parte più intensa della perturbazione è prevista transitare al nord tra la sera di domenica, la notte e la prima mattinata di lunedì. Lunedì mattina si avranno effetti anche sulle regioni dell'alto e medio Tirreno, prima di un deciso miglioramento che interverrà da ovest.

E dopo cosa potrebbe succedere? Dopo un martedì nel complesso soleggiato, nuove precipitazioni si affacceranno sulla nostra Penisola tra mercoledì e giovedì, ma avremo modo di riparlarne.

Freddo: vi sarà un tentativo di abbassamento termico all'inizio della terza decade del mese, ma le elaborazioni sono molto incerte in merito alla sua reale efficacia e durata.


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum