Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Giorni bollenti: l'Italia boccheggia

Giornate ancora molto calde sull'insieme del Paese con molti valori di 35°C o superiori e punte isolate di 40°C. Sulle Alpi lieve accentuazione dell'attività temporalesca pomeridiana e serale. Giovedì fronte freddo in azione sull'estremo nord-ovest, poi il suo smembramento sposterà i fenomeni verso il centro-sud e sulle Alpi di nord-est.

Prima pagina - 6 Agosto 2013, ore 07.55

SITUAZIONE: l'anticiclone africano riesce ancora a rintuzzare gli attacchi degli impulsi temporaleschi atlantici e delle masse d'aria fresca ad essi associate. In questo modo sul Paese resta stazionaria una bolla di calore che spinge localmente i termometri sin su valori superiori ai 35°C e occasionalmente addirittura sin verso i 40°C.

CALDO: particolare disagio oggi nelle seguenti regioni: Lazio, Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Toscana, Umbria, Puglia, Friuli Venezia Giulia, Campania, Sardegna.

EVOLUZIONE: giovedì un fronte freddo più attivo si porterà a ridosso delle Alpi occidentali, determinando un peggioramento temporalesco su Piemonte, Valle d'Aosta, Liguria centro occidentale e ovest Lombardia. La perturbazione tenderà poi a dividersi in due tronconi. La parte più settentrionale sfilerà lungo le Alpi centro-orientali, quella più meridionale confluirà in una goccia fredda in quota che scivolerà verso il centro-sud. Ne conseguirà per venerdì la localizzazione dell'instabilità al centro-sud, specie Sardegna e zone interne del centro, così come alcuni rovesci colpiranno le Alpi centro-orientali.

FINE SETTIMANA: sabato la goccia fredda andrà localizzandosi al sud, recando ancora qualche fenomeno sul basso Tirreno, anche sull'estremo nord-est sarà attiva una residua instabilità, mentre sul resto del Paese splenderà il sole, che si affermerà ovunque nella giornata di domenica.

SETTIMANA DI FERRAGOSTO: iniziali condizioni di alta pressione su tutto il Paese con caldo moderato, a tratti ancora un po' intenso e fastidioso nelle ore pomeridiane. In seguito un vortice depressionario molto vasto sul nord Europa comincerà ad influenzare con correnti da WSW il nostro settentrione, proprio a partire dal Ferragosto, determinando annuvolamenti e qualche episodio di instabilità, segnatamente nelle Alpi. Nei giorni successivi, segnatamente da domenica 18, l'influenza di tale depressione potrebbe aumentare al nord, con transito di alcuni corpi nuvolosi associati a rovesci o temporali, in parziale sconfinamento anche lungo l'Adriatico. Potrebbe essere il primo segnale di graduale cedimento della stagione estiva. Seguite però gli aggiornamenti.

OGGI: al nord prevalenza di sole con qualche passaggio nuvoloso nella seconda parte della giornata sul nord-ovest e con possibili spunti temporaleschi isolati nelle Alpi, specie occidentali, tra il pomeriggio e la sera. Al centro-sud soleggiato e caldo salvo addensamenti cumuliformi su zone interne calabresi e siculi, ma senza conseguenze. Temperature stazionarie su valori molto elevati.

DOMANI: lieve ulteriore accentuazione della tendenza temporalesca lungo le Alpi, specie su settori piemontesi, valdostani e lombardia, per il resto ancora prevalenza di sole e caldo, molto intenso al centro-sud e sul nord-est.  


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum