Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

FUOCHI D'ARTIFICIO sul NORD

D'improvviso si è accesa la miccia dei temporali. Fenomeni molto intensi nella notte su alto Piemonte, alta Lombardia, Dolomiti, Canton Ticino. Eccezionale attività elettrica. Temporale anche a Milano all'alba. Una vasta cellula temporalesca sta influenzando gran parte del settentrione. Nel pomeriggio giungerà anche un fronte freddo dalla Francia. Possibili temporali isolati anche al centro, al sud ancora sereno. Temperature in diminuzione.

Prima pagina - 24 Luglio 2003, ore 06.55

COMMENTO FLASH Fino a 36 ore fa era difficile ipotizzare una simile crisi dell'anticiclone africano, ieri invece erano molti gli indizi che facevano pensare ad una maggiore penetrazione delle masse d'aria fresche sul nord e all'abbassamento del flusso zonale atlantico che porterà oggi un fronte freddo ad attraversare l'Europa centrale ed il nord Italia. Le nuvole si sono spinte fin sulle regioni centrali, dove non escludiamo qualche temporale nel corso del pomeriggio, specie sull'Appennino. LIVE Nella serata di ieri al nord c'è stata una fioritura di cellule temporalesche, proseguita per gran parte della notte con molta attività elettrica e temporali sparsi, che hanno interessato soprattutto le montagne ma localmente anche le zone marittime della Liguria. Poco prima della mezzanotte si è scatenato il finimondo sul luganese. Molto probabilmente le celle temporalesche sviluppatesi nel novarese e che hanno interessato parte del milanese hanno acceso la miccia dell'instabilità sull'alta Lombardia, con i loro "outflow", le correnti discendenti fredde, che hanno causato il violento sollevamento dell'aria calda e umida presente tra le province di Verbania e Varese, che a sua volta ha causato la velocissima formazione di una potente cella temporalesca in questa zona verso le 23.30. Muovendosi verso est-nord est, la cella ha continuato a crescere e, nella sua fase più violenta, ha investito in pieno la zona del Ceresio e la parte settentrionale del Lario. I fenomeni al suolo sono stati particolarmente intensi, con un autentico muro d'acqua e di grandine accompagnato da impetuose raffiche di vento (oltre 45 km/h) e anche da un'elevata attività elettrica nella sua prima parte. La grandine, di ca. 1-1.5cm di diametro, ha provocato lievi danni ad alberi ed auto, mentre i violentissimi rovesci hanno causato allagamenti di strade ed "esplosioni" di tombini. Il rain rate (tasso di pioggia) raggiunto durante la precipitazione ha raggiunto i 300 mm/ora!! L'accumulo pluviometrico a Lugano è stato di ca. 45 mm di pioggia. Forti temporali anche in Val di Fiemme con grandine di grosse dimensioni e danni. A Milano, dopo una notte di lampi e tuoni, alle 5.20 è arrivata anche la pioggia, caduta a tratti con particolare intensità. Altri particolari in cronaca. SITUAZIONE: un fronte freddo si sta avvicinando dalla Francia. Esso è preceduto da condizioni di forte instabilità sul settentrione che in misura più modesta si stanno estendendo anche alle regioni centrali. Il fronte in arrivo è destinato ad investire quasi esclusivamente il nord, ma l'aria più fresca che lo seguirà sarà all'origine di un calo generalizzato della temperatura su tutta la Penisola. Sabato una nuova perturbazione si avvicinerà alle Alpi. Nei prossimi articoli ci occuperemo di illustrarne l'evoluzione e le conseguenze sul tempo del nostro Paese nel fine settimana. PREVISIONI PER OGGI: rovesci temporaleschi su tutto il nord-ovest, la Lombardia orientale, l'Emilia, in graduale trasferimento verso il resto del settentrione, nuvolosità irregolare anche al centro con brevi rovesci possibili lungo la dorsale appenninica, al sud e sulle isole soleggiato e caldo. Con il passare delle ore nuvolosità e fenomeni in temporanea attenuazione ma dal pomeriggio nuovo peggioramento sul nord-ovest con rovesci e temporali in propagazione verso Triveneto ed Emilia-Romagna. In serata migliora su Piemonte e Valle d'Aosta. Al centro si rinnoverà la possibilità di qualche temporale cosiddetto di riflesso, invariate le condizioni sul resto del Paese. Temperatura in generale diminuzione al nord, leggero calo anche sul resto del Paese. DOMANI: ancora qualche rovescio in mattinata sul Friuli-Venezia Giulia, basso Veneto, Romagna, Marche ma con tendenza a miglioramento, più fresco ovunque. Vento debole da nord.

Autore : Alessio Grosso e Steve Sosio

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum