Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

FREDDO a fine mese? Vediamo quanto c'è di vero!

Ritorno del freddo e della neve tardivo a fine mese?

Prima pagina - 18 Marzo 2019, ore 13.50

Freddo e neve possono colpire il nostro Paese anche a fine marzo o nel cuore del mese di aprile. E' già successo e probabilmente prima o poi risuccederà. Ma questo mese di marzo 2019 si concluderà davvero con un'irruzione di aria fredda?
Beh, difficilmente come quella che vediamo qui sotto in figura ma qualche segnale di freddo in Europa c'è.
                            
Come si potrebbe arrivare a sperimentare un'ondata di freddo tardiva sul nostro Paese? Tutto come al solito prende spunto da un'anomalia pressoria importante che sarà presente sin dai prossimi giorni sul Mediterraneo centrale e che tenderà temporaneamente a spingersi verso il nord del Continente entro il 25-26 marzo.

In questo modo aria molto fredda tenderà a mettersi in modo dal Polo in direzione della Russia e poiché i movimenti che si sviluppano attorno all'alta pressione risultano orari, una parte di questo freddo potrebbe essere risucchiato e veicolato da est in direzione dei Balcani e in parte anche del nostro Paese entro giovedì 28 marzo.

Mappa dell'anomalia pressoria per martedì 26 marzo a 5500m sull'Europa.
                             

Le conseguenze potrebbero essere quelle mostrate in modo un po' estremo in questa carta barica mostrata qui sotto e prevista per giovedì 28 marzo, dove si notano le conseguenze dell'afflusso freddo: una depressione si scaverebbe sulle nostre regioni meridionali riportando l'inverno sull'Appennino meridionale e su parte di quello centrale, dove nevicherebbe sino a quote basse, molto vento e freddo sul resto del Paese.
Carta barica prevista da un'emissione del modello americano per giovedì 28 marzo
                               
Ma quanto è attendibile questo disegno barico? Abbiamo fatto riferimento alle mappe relative alla probabilità che si registrino sull'Italia in quella data temperature inferiori allo zero a 1500m: i risultati sono stati solo discreti. Più la colorazione tende al rosso e più le probabilità sono elevate: siamo ancora solo intorno al 40% come si può vedere qui sotto, data la colorazione verdita.
Mappa della probabilità che la temperatura scenda sotto gli zero gradi a 1500m per giovedì 28 marzo
                             
Anche ammesso e concesso che si verificasse non sperimenteremmo certo chissà quale freddo, ma solo un moderato abbassamento dei valori. E per i giorni successivi? Le probabilità diminuiscono ancora, si passa infatti all'azzurrino.
Mappa della probabilità che la temperatura scenda sotto gli zero gradi a 1500m per sabato 30 marzo
                             
COMMENTO di METEOLIVE: in sintesi un po' di freddo è possibile con risvolti piovosi però solo sui versanti adriatici e sul meridione e nevosi in Appennino, ma con attendibilità non superiore al 40%!


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum