Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Fase perturbata sull'Italia: NEVE a quote basse a partire dal nord

Al nord la neve potrebbe fare la sua comparsa anche in pianura, meno interessato dai fenomeni il Piemonte occidentale. Al centro fiocchi anche in collina nella prossima notte. Mercoledì miglioramento al settentrione dopo le ultime nevicate sull'Emilia-Romagna, tempo compromesso al centro-sud con piogge e nevicate. Giovedì ultimi fenomeni al sud con neve in Appennino, soleggiato ma ventoso altrove. Da venerdì a domenica correnti da nord sull'Italia con aria moderatamente fredda.

Prima pagina - 18 Gennaio 2005, ore 07.33

LIVE Siamo in attesa della perturbazione che nelle prossime ore dovrebbe provocare nevicate sparse al nord e sull'Appennino toscano. Nubi e fenomeni andranno presto diffondendosi a tutte le regioni centrali con neve in Appennino intorno ai 500-700m. Il fronte genererà una depressione che dal Mar ligure si sposterà sulle regioni centrali e poi sul meridione tra mercoledì e giovedì. NEVE: le temperature ancora basse al nord fanno pensare a nevicate sparse sino in pianura, salvo sul Piemonte occidentale, ove per una disposizione delle correnti non favorevole, non dovrebbero verificarsi precipitazioni di rilievo. EVOLUZIONE: esaurita la fase perturbata nel corso di giovedì, da venerdì a domenica sull'Italia si avranno correnti da nord che lasceranno il cielo sgombro da nubi al nord e sulle regioni centrali tirreniche, mentre sul resto del Paese si avrà una nuvolosità irregolare ma con basso rischio di fenomeni. Al nord delle Alpi si avranno invece nevicate localmente COPIOSE. Da lunedì 24 probabile accentuazione del freddo con peggioramento su Abruzzo, basso Adriatico e Basilicata, associato a rovesci di neve. (Da confermare: probabilità 70%). PREVISIONI PER OGGI: Martedì, 18 gennaio 2005 NORD: Al mattino presto velato in montagna, nuvoloso in Liguria, nebbia alta o in banchi in pianura con forti gelate. Nubi in ulteriore intensificazione a partire dalle Alpi e dalla Liguria e scomparsa della nebbia. Prima di mezzogiorno precipitazioni sulle coste liguri, in estensione alle altre regioni nel pomeriggio, ad esclusione forse del Piemonte occidentale e del Ponente ligure. Nevicate oltre i 200m ma a tratti anche in pianura. In serata moderate precipitazioni sul Triveneto e l'Emilia-Romagna con neve a tratti sino in pianura, lungo le coste pioggia, ampie schiarite su Piemonte, bassa Valle d'Aosta, Lombardia occidentale e Ponente ligure. Temperature in diminuzione. Libeccio sul Mar Ligure e sulle Alpi, venti da est in Valpadana e lungo la costa veneta. CENTRO: All'alba nuvoloso su Toscana e Sardegna, altrove velato con gelate diffuse e locali banchi di nebbia; con il passare delle ore deboli piogge sulla Toscana e spruzzate di neve sul relativo Appennino con neve oltre i 600m. Nubi in progressione anche sulle altre regioni. Nel tardo pomeriggio e in serata molto nuvoloso ovunque con piogge moderate e nevicate oltre i 500-700, ma a quote leggermente inferiori nelle conche dove resisteranno sacche di aria più fredda. Temperature in aumento. Venti moderati di Libeccio, tesi da ovest sulla Sardegna. SUD: Nubi sempre più compatte sulle coste tirreniche dove in serata saranno possibili deboli piogge. Annuvolamenti in prevalenza alti e sottili sugli altri settori ma in un contesto comunque soleggiato. Temperature in aumento. Venti in rotazione da sud-ovest e in rinforzo, specie su Campania e Sicilia occidentale. Mercoledì, 19 gennaio 2005 NORD: In mattinata su Piemonte, Lombardia, Valle d'Aosta e Liguria ampie schiarite grazie al vento da nord, sulle altre regioni nuvolosità irregolare, ancora compatta su Emilia-Romagna, Veneto orientale e Friuli-Venezia Giulia con nevicate sparse sin quasi in pianura, pioggia solo in prossimità della fascia costiera. Vento di Bora insistente. Nel pomeriggio tempo in progressivo miglioramento ma ancora cielo nuvoloso sull'Emilia-Romagna e la Venezia Giulia con possibili residue precipitazioni, nevose oltre i 300m. Temperatura in aumento al nord-ovest, stazionaria altrove. CENTRO: Molto nuvoloso o coperto su tutte le regioni con piogge e rovesci, localmente forti e temporaleschi su Marche ed Abruzzo. Quota neve sui 700m, in abbassamento a tratti fino a 500-700m nel corso della giornata a partire da Toscana, Umbria e Marche. I fiocchi, sospinti dal forte vento da nord potranno recare disagi sulle strade delle vallate interne. Venti forti a rotazione ciclonica, temperature in diminuzione. Previsti accumuli importanti su Terminillo e Gran Sasso. SUD: Molto nuvoloso o coperto con piogge sparse e locali temporali. Nevicate sull'Appennino intorno ai 1300m ma con quota neve in progressivo abbassamento sin verso i 700-800m, specie in serata. Sensibile rinforzo del vento, specie in mare aperto. A tratti qualche pausa nelle precipitazioni ma con poche schiarite.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum