Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Estremo sud sotto pesante maltempo

Attese precipitazioni molto abbondanti sino a tutto venerdì su Calabria jonica, gran parte della Puglia e sulla Lucania meridionale, coinvolta anche la Sicilia, dove il maltempo si esaurirà solo da sabato pomeriggio. Qualche precipitazione è attesa per stau anche su medio Adriatico ed est Sardegna. Sulle altre regioni tempo in prevalenza asciutto e qualche schiarita. Domenica ripeggiora su isole, Lazio, meridione ed entro fine giornata sul resto del centro-sud.

Prima pagina - 15 Novembre 2012, ore 07.55

SITUAZIONE: una depressione afro-mediterranea andrà a coinvolgere in modo sempre più netto le estreme regioni meridionali, determinando forte maltempo sulle coste joniche almeno sino a venerdì sera. I fenomeni tenderanno poi a concentrarsi sulla Sicilia e la Calabria meridionale nella giornata di sabato.

ACCUMULI: risulteranno abbondanti su Catanzarese, Crotonese, Metaponto e bacini di Agri e Sinni, Tarantino, Leccese e Barese, oltre alla zona del Gargano, più moderati su est e nord Sicilia. In particolare si teme la formazione di nuclei temporaleschi marittimi di forte intensità con accumuli di 100mm in poche ore.

EVOLUZIONE: la depressione tenderà a colmarsi nel corso di sabato, ma una nuova figura depressionaria avanzerà da ovest investendo gran parte del centro-sud entro la fine di domenica e determinandovi un peggioramento moderato che, entro la notte su lunedì, coinvolgerà anche la Romagna e, solo con della nuvolosità, anche il resto del settentrione.

EVOLUZIONE LUNGO TERMINE: da martedì il tempo tenderà temporaneamente a migliorare, ma da ovest si avvicineranno nuove perturbazioni collegate ad una vasta saccatura che entro il week-end 24-25 entrerà in modo netto sul nostro Paese, determinando piogge, temporali e un calo delle temperature, con la neve pronta a cadere sin sotto i 1500m sulle Alpi.

FINE MESE: da lunedì 26 si conferma la prima irruzione di aria fredda da nord sul nostro Paese, con neve sui crinali alpini di confine e una generale flessione delle temperature. Interessante anche il passo successivo con possibili nevicate di addolcimento al nord e sulla Toscana, oltre che a bassa quota sulle zone interne del centro. Naturalmente sono tutte ipotesi da confermare.

OGGI: maltempo sempre più deciso sulle estreme regioni meridionali: coinvolte est Sicilia, Calabria, specie settore jonico, Lucania meridionale, tutte le coste pugliesi, ma anche l'entroterra, sia pure in modo meno intenso, poi piogge moderate sul Molise, sporadiche sul resto del sud. Qualche pioggia da stau anche sul medio Adriatico, specie sull'Abruzzo, ma anche sull'est della Sardegna. Per il resto parzialmente nuvoloso ma asciutto, con ampie schiarite sulle Alpi, dove il cielo si manterrà sereno. Temperature in lieve generale flessione.

DOMANI: tempo ancora simile con fenomeni molto intensi su Calabria jonica e Lucania meridionale, moderati intermittenti sul resto del sud, meno probabili sulla Campania, irregolarmente nuvoloso su medio Adriatico ed est Sardegna con locali piovaschi, nubi e sole in Valpadana, poco nuvoloso sulle regioni centrali tirreniche, sereno sulle Alpi. Ulteriore lieve calo termico al nord e lungo l'Adriatico.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum