Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Entra in scena il vento

Già dalle prossime ore deciso rinforzo dei venti su tutta la Penisola, in particolare sul versante tirrenico. Ne risentirà il moto ondoso, previsto in sensibile aumento. Sarà invece in calo la temperatura. Instabilità al centro-sud fino a lunedì.

Prima pagina - 15 Dicembre 2000, ore 07.26

L'aria fredda che segue il fronte "Cometa" sta per risvegliare Eolo. Il Libeccio ancora presente sulla Penisola, sarà presto sostituito dal Maestrale che potrebbe localmente toccare punte superiori a 30 nodi. I mari diverranno di conseguenza mossi o molto mossi e la navigazione risulterà difficile. Valori termici decisamente miti avvolgono ancora il meridione ma anche gran parte delle regioni centrali; l'effetto favonico con vento da sud sta portando Palermo a sfiorare i 20°C, ma lungo tutte le coste tirreniche si misurano valori superiori a 10-12°C. Se osservate l'immagine satellitare noterete uno squarcio della perturbazione proprio sulle regioni settentrionali: è il segnale che le correnti stanno assumendo una piega settentrionale, favorendo l'ingresso di aria fredda. Quell'ammasso grigiastro di nubi puntinato di bianco che si scorge oltralpe, si infrangerà contro la catena alpina apportando nevicate anche importanti sui versanti esteri e sulle creste di confine, una parte travaserà attraverso la valle del Rodano e punterà verso le regioni centrali e la Sardegna recando una spiccata variabilità con possibili temporali per la giornata di sabato che viaggeranno poi alla conquista del meridione, dove saranno in azione domenica. Sulle regioni settentrionali il vento da nord farà pulizia delle nubi, regalando finalmente un week-end soleggiato ma freddo. La formazione di un ardito anticiclone tra la Norvegia, la Germania e l'Austria con massimi di 1032 mb, provocherà una sostanziale variazione della traettoria delle perturbazioni legate alla depressione d'Islanda; esse saranno costrette ad aggirare l'ostacolo e le regioni più indiziate di maltempo per i giorni a venire sono quelle centro-meridionali e le isole maggiori, mentre il nord dovrebbe essere sotto la protezione dell'alta pressione. Questa cellula, apparentemente di tipo dinamico, cioè provocata da subsidenza, avvitamento e compressione dell'aria verso i bassi strati, potrebbe anche trasformarsi in termica. Cosa vuol dire? Significa che dell'aria fredda potrebbe contribuire ad elevarne i valori barici raffreddando gradualmente gran parte dell'Europa. Intanto oggi al nord si apriranno delle schiarite ma nubi minacciose, dovute all'aria fredda che incalza, si addenseranno lungo i passi alpini, pronti a scatenare una bella bufera di neve. Al centro cielo nuvoloso con qualche locale pioggia, al sud nuvolosità irregolare e, come già detto, rinforzo dei venti. Il foehn si farà vivo verso sera su tutto il nord-ovest, a partire dalle vallate alpine.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum