Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

EDIZIONE STRAORDINARIA: esondano fiumi e torrenti in Sicilia, è alluvione!

Grave la situazione sull'isola.

Prima pagina - 14 Dicembre 2005, ore 10.41

Torrenti esondati e diverse decine di persone, soprattutto automobilisti, in condizioni disperate salvati dai vigili del fuoco. Campagne allagate e casolari isolati. Danni ingenti alle strade di collegamento, alle abitazioni ma soprattutto alle colture agricole. Sono gli scenari di una notte di pioggia battente caduta sul Catanese, che ha messo in crisi le strutture di intervento per l' altissimo numero di richieste di soccorso. Nella zona ancora piove. I maggiori danni si sono avuti nella zona Industriale di Catania e nella Piana, soprattutto tra i paesi di Ramacca e Palagonia dove un torrente e' esondato invadendo le strade attigue alla statale 417 e trascinando una decina di vetture: i passeggeri si sono salvati 'abbracciando' i guard rail, o salendo sui tetti delle vetture in attesa di essere recuperati. I vigili del fuoco di Catania hanno dovuto raddoppiare i turni e tutti gli uomini disponibili sono in servizio. Cosi' e' stato possibile intervenire, ieri sera tardi, vicino alla base di Sigonella, dove un corteo nuziale era stato bloccato da un torrente esondato con acqua e detriti che avevano invaso la strada: sposi e invitati erano stati costretti a lasciare le auto e proseguire a piedi fino a una vicina stazione di servizio, dove sono stati soccorsi dai vigili del fuoco di Catania e dal Comune di Palagonia. Sono stati fatti arrivare due autobus e gli ospiti che non erano del posto hanno trascorso la notte in locali di proprieta' dell' amministrazione del paese etneo. Nella stessa zona i pompieri hanno recuperato due statunitensi e un italiano che erano saliti sul tetto della loro vettura bloccata dall' acqua. Un bracciante agricolo e' stato invece salvato nella sua casa di campagna circondata dall' acqua. L'esondazione di fiumi e torrenti e una serie di frane hanno reso difficile la viavilita' nella Sicilia centro-orientale, da ieri flagellata da rovesci e bufere di vento. Chiuse al transito una decina di strade statali tra le province di Catania, Enna e Siracusa. La rottura degli argini del fiume Simeto ha provocato l'inondazione della SS 120 tra Catania e Randazzo nei pressi di Ponte Bolo, mentre il fiume Anapo ha invaso la SS 124 nel Siracusano. Allagata la SS 417 Catania-Gela. Intansitabili anche tutta la SS 192 da Paternò (Catania) a Enna per frane e per l'esondazione del torrente Calderai nei pressi di Catenanuova (Enna) e la SS 288 Paterno'-Aidone (Enna) per frane e smottamenti. E' stata invece riaperta questa mattina la SS 114 Catania-Siracusa interrotta ieri, come pure la 115 Siracusa-Noto. Si segnalano forti raffiche di vento sull'autostrada A18 Catania- Messina dove continua a piovere forte, e nel tratto tra Catania e Caltanissetta della A19 Palermo-Catania. Attualmente e' in corso un salvataggio nella zona Industriale di Catania, a Passo Martino, dove sono rimasti bloccati un autobus di linea e due vetture: complessivamente sono 10 le persone gia' recuperate. Un intervento e' in corso anche nell' azienda Agrofil i cui dipendenti sono rimasti isolati. Le operazioni di soccorso sono effettuate con mezzi anfibi, fuoristrada e un elicottero con a bordo personale Saf (Speleo alpino fluviale) dei vigili del fuoco

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum