Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

E' un gennaio CALDO in Europa, anche l'Italia non scherza, tanto maltempo da lunedì sera

Temperature anche di 9°C al di sopra delle medie sul nostro Paese e tempo discreto. Si scenderà un po' con l'arrivo del maltempo all'inizio della prossima settimana, ma l'inverno riuscirà ad insediarsi solo sul centro del Continente, almeno per ora. Nevicherà ancora tanto sulle Alpi e pioverà quasi ovunque sino a mercoledì 15 e poi ancora tra venerdì 17 e sabato 18, quando si registrerà peraltro un nuovo netto rialzo termico per venti di Scirocco.

Prima pagina - 9 Gennaio 2014, ore 07.33

Qui a fianco le anomalie termiche presenti a 1500m sull'Italia nella giornata odierna.

INVERNO
: per chi ama la stagione fredda ci sono buone e cattive notizie. Quelle cattive è che l'influenza della massa fredda in arrivo dal Polo per la prossima settimana si limiterà al centro Europa, quella buona è che forse andrà rafforzandosi una cintura anticiclonica tra Azzorre e Scandinava per la terza decade del mese, che potrebbe davvero finire per spingersi addosso il freddo vero, ma mancano ancora oltre 10 giorni e questa linea di tendenza è solo uno schizzo su un foglio bianco per ora. Da notare comunque un nuovo carico di neve in arrivo per le Alpi da lunedì sera 13 gennaio a più riprese sino a sabato 18 gennaio con limite a quote medie, a tratti anche basse.

SITUAZIONE: l'Italia continua ad essere interessata da una zona di alta pressione di matrice africana, che presenta però delle smagliature che consentono ad un flusso di correnti umide occidentali di raggiungere parzialmente le nostre regioni sottoforma di nuvolosità su vari livelli, in un contesto termico particolarmente mite per la stagione, non solo nell'area mediterranea, ma anche su tutto il centro Europa, con picchi di anomalia positiva anche di 13°C, superiori dunque a quelli che si registrano in Italia. (tra 4 e 9°C in più).

EVOLUZIONE: dal fine settimana l'alta pressione tenderà ulteriormente a cedere sotto la spinta delle correnti perturbate atlantiche. Domenica un primo impulso coinvolgerà la Sardegna e poi parte del centro-sud, specie il versante tirrenico, lunedì giungerà invece un'intensa perturbazione che finirà per coinvolgere tutto il Paese sino a mercoledì 15, portando altra neve al nord sul settore alpino, a tratti anche a quote basse.

LUNGO TERMINE: l'insistenza della circolazione depressionaria nel Mediterraneo, la spinta della corrente a getto alle alte latitudini, la contemporanea discesa di una massa d'aria molto fredda dal Polo verso l'est europeo, potrebbe favorire la formazione di un ponte anticiclonico tra Azzorre e Scandinavia, determinando l'isolamento del Mediterraneo rispetto alle correnti atlantiche. In questo modo, persistendo una circolazione depressionaria alle nostre latitudini nella terza decade del mese una massa d'aria gelida potrebbe colpirci da est, ma si tratta ancora di una semplice ipotesi, perchè il getto potrebbe correre molto più basso cancellando questo schema barico e riproponendo la classica variabilità con un po' di sbalzi termici moderati.

OGGI: nuvolaglia al nord, specie su Liguria, dove saranno possibili locali piovaschi, nubi anche in Toscana, velature altrove ma anche generose schiarite. Temperature molto miti per la stagione.

DOMANI: tempo simile, qualche pioggia in più attesa in Liguria e nuvolaglia più compatta al nord, ma con poche conseguenze. Sempre mite.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum