Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Due giorni di pioggia e neve, poi da lunedì nuovamente più freddo

Italia sotto lo scacco di una perturbazione: oggi sotto il nord e il centro, sabato ancora buona parte del centro e il sud, domenica il medio-basso Adriatico e ancora al sud. Da lunedi cessazione dei fenomeni ma calo delle temperature.

Prima pagina - 5 Febbraio 2010, ore 07.52

AVVENNE IN QUESTI GIORNI: il 3 Febbraio 1929 Napoli scende a –7°C, Bari a –4°C e Livorno a –6,7°C. Il 4 Febbraio 1929 a Tarvisio la colonnina di mercurio scende a –28°C, a Udine a –18°C. Il 7 Febbraio 1963 Venezia scende a –13,6°C, lo stesso giorno del 2005 si registrano -28°C a Castelluccio di Norcia e -31°C a Campo Felice (AQ). SITUAZIONE: una saccatura atlantica si porta sull'Europa occidentale estendendosi a tutto il bacino del Mediterraneo. Lungo lo strappo di vento prodotto dal getto in alta quota tende a scavarsi il centro motore della depressione, il quale si collocherà quest'oggi sul golfo Ligure. Da qui il mulinello dirigerà le operazioni nuvolose che impegneranno in modo particolare le nostre regioni settentrionali e centrali. EVOLUZIONE: il fulcro della depressione giunta venerdì sul centro-nord tende a portarsi rapidamente sul medio Adriatico, per poi scivolare sul mare rallentando la sua corsa gradualmente fino alla sua destinazione finale che raggiungerà domenica: lo Jonio. Nel frattempo grandi manovre andranno disegnandosi sulo scacchiere atlantico: un promontorio di alta pressione tenderà a risalire la china facendo rotta dale Azzorre verso l'Islanda. Da questa mossa potrebbero nascere i presupposti per una nuova ondata di freddo sull'Italia con target tra il 10 e il 12 di febbraio. NEVE: cadrà in mattinata fino in pianura su Piemonte e ovest Lombardia, per poi risalire gradualmente di quota e attestarsi intorno agli 800-900 metri ad eccezione del basso Piemonte dove potrebbe cadere ancora qualche fiocco fino a sera. Neve in arrivo anche lungo i settori appenninici, ma a quote oscillanti tra gli 800 metri del comparto settentrionale ai 1700 di quello centro-meridionale. Tra sabato e domenica generale calo delle quote neve a partire dal versante adriatico. OGGI: moderatamente perturbato al nord e al centro, con precipitazioni diffuse, nevicate in montagna, sulle pianure di Piemonte e, al mattino, anche sull'ovest della Lombardia. Dal pomeriggio coinvolte dai fenomeni anche le regioni del basso versante tirrenico. Lunghe pause asciutte su Abruzzo, Molise, Foggiano, Barese, Brindisino, Materano, coste joniche della Calabria e Isole Maggiori. Venti meridionali, temperature in aumento sulle Alpi e sul settore adriatico. DOMANI: instabile sulle regioni adriatiche, al sud e sul nord della Sardegna, con precipitazioni frequenti e nevicate in calo fino a quote collinari entro sera sulle Marche, poco più in alto sugli altri settori appenninici e sui monti sardi. Rasserenamenti al nord-ovest, Toscana, coste laziali, Sicilia e sud Sardegna. Nubi innocue altrove. Temperature in calo per venti da nord ad iniziare dalle regioni adriatiche.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 02.42: A32 Torino-Bardonecchia

blocco incendio

Tratto chiuso causa incendio nel tratto compreso tra Svincolo Avigliana Ovest (Km. 8,7) e Svincolo..…

h 02.20: A90-GRA Aurelia-Salaria

problema sdrucciolevole

Entrata chiusa causa fondo stradale scivoloso a Svincolo 1: SS1 Via Aurelia in direzione Salaria..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum