Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Domenica instabile su molte regioni: neve in arrivo a quote collinari sull'Emilia-Romagna

Circolazione depressionaria in movimento dal nord verso il centro. Aria fredda in penetrazione al nord. Settimana instabile al centro, al sud e su parte del nord-est, piuttosto fredda tra nord e centro. Ondata di freddo severa in sfondamento dall'est europeo verso il centro Europa dal prossimo fine settimana, incerto sia il coinvolgimento dell'Italia che le conseguenze.

Prima pagina - 18 Febbraio 2018, ore 08.18

COMMENTO: qualche conferma, molta confusione. Si può riassumere così la disamina dei modelli matematici di stamane, dai quali emergono in maniera chiara ancora una volta le conseguenze del riscaldamento avvenuto in stratosfera e lo sganciamento di un malloppo gelido sul finire del mese dal nord della Russia verso il centro del Continente, con conseguenze per l'Italia tutte da verificare sia in termini di freddo che precipitativi, stante la scarsa convergenza modellistica su questo punto. Oltretutto bisognerà verificare quanti km riuscirà a percorrere a ritroso quella massa gelida prima di frenare e scavare qualche depressione. Si parte mediamente da valori di -20°C a 1500m ad una distanza temporale di una settimana, vedremo di quanto saremo saliti nel corso dei prossimi giorni prima di dare un giudizio definitivo sulla portata di questa irruzione fredda. Comunque l'evento per l'Europa è stato correttamente individuato, ma la riflessione amara è che è dovuto intervenire un simile riscaldamento stratosferico per rivedere uno schema barico davvero invernale sul Continente.

SITUAZIONE: una depressione al suolo si è scavata sul nord Italia e si va portando verso le regioni centrali con il suo carico di precipitazioni, per il momento distribuite soprattutto su basso Veneto, Emilia orientale e Romagna. In seno ad essa sta per affluire aria decisamente più fredda sul nostro settentrione dai quadranti orientali, che abbasserà il limite delle nevicate sino a quote collinari sull'Appennino emiliano e poi marchigiano nel corso delle prossime ore.

EVOLUZIONE: la depressione si sposterà ulteriormente verso sud nella giornata di lunedì e tale circolazione ciclonica insisterà sino a mercoledì o giovedì sulle regioni centrali, meridionali e marginalmente sul nord-est e l'Emilia-Romagna, dispensando precipitazioni sparse, nevose a quote basse sull'Appennino emiliano e su quello centrale, specie del versante adriatico.

FREDDO MODERATO: sino a venerdì la depressione verrà alimentata da una circolazione di aria moderatamente fredda, peraltro in linea con situazioni tipiche che possono riscontrarsi in questo periodo.

FINE SETTIMANA
: la temporanea tregua del fine settimana coinciderà però sull'Europa con il rafforzamento temporaneo di un anticiclone in posizione anomala tra Regno Unito, Scandinavia e Russia e con il progressivo avvicinamento con moto retrogrado di una massa d'aria molto fredda dai quadranti nord-orientali, che dovrebbe raggiungere il centro Europa e forse il nord Italia alla fine della giornata di domenica.

LUNGO TERMINE: da lunedì 26 a mercoledì 28 il centro Europa potrebbe essere colpito da una severa ondata di freddo, in grado marginalmente di coinvolgere anche il nord Italia. I risvolti sono ancora tutti da verificare. Seguite gli aggiornamenti.

OGGI: al nord-ovest dapprima nebbia in pianura, schiarite nelle Alpi, poi venti da est e sollevamento delle nebbie con formazione di nubi e qualche modesta nevicata serale e notturna lungo la fascia prealpina, ancora schiarite in Liguria. Al nord-est nuvolosità irregolare, a tratti intensa, con precipitazioni sparse, più insistenti e continue tra Emilia orientale, Romagna e basso Veneto con limite della neve in calo a 500m e Bora in inserimento. Al centro molto instabile con piogge e rovesci, dapprima in Toscana, poi anche sulle rimanenti zone a partire da Marche ed Umbria. Nuvolosità variabile con locali rovesci in Sardegna. Abbassamento del limite delle nevicate sull'Appennino marchigiano e toscano sino a 600m entro sera. Al sud nuvolosità irregolare con piogge sparse e locali rovesci, possibili soprattutto sul basso Tirreno e la Sicilia. Temperature in calo al nord, poi anche al centro.

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 09.58: A11 Firenze-Pisa

coda incidente

Code per 3 km causa incidente nel tratto compreso tra Capannori (Km. 60,5) e Lucca (Km. 65,8) in..…

h 09.57: A50 Via Sandro Pertini incrocio Tangenziale Ovest Di Milano

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Allacciamento A4 Torino-Trieste: V.Le..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum