Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Debole perturbazione in transito accompagnata da aria più fredda

Riflessi sulle Alpi con qualche nevicata sulle creste di confine, piovaschi lungo le regioni tirreniche e sulla Sardegna, verso sera peggiora su Romagna con neve in Appennino, in parziale estensione al medio Adriatico. Instabile anche sul meridione, specie sulla Sicilia. Venerdì 30 fronte freddo contro le Alpi e neve sulle vallate alpine più settentrionali, con qualche sconfinamento anche più a sud. Ancora instabile all'estremo. Sabato 31 fronte caldo e ancora neve sulle Alpi di confine.

Prima pagina - 29 Dicembre 2011, ore 08.11

GOBBA ANTICICLONICA: sempre protagonista ma con alcune concessioni sino all'Epifania, specie lungo le Alpi e in Adriatico. L'impressione è che appena sembra in fase di stanca, faccia il pieno di carburante e si presenti più determinata che mai. Impossibile stabilire la data della sua dipartita.

SITUAZIONE: una debole perturbazione si è appoggiata alle Alpi e tenderà a frammentarsi ulteriormente nelle prossime ore, pur riuscendo a determinare qualche debole nevicata lungo la cresta di confine. L'innesco di aria più fredda comunque andrà a determinare rovesci di neve sino a quote collinari in serata sulla Romagna e poi le Marche, con parziale coinvolgimento dell'Emilia (specie tra Modena e Bologna). Nel frattempo aria umida ed instabile seguiterà ad affluire sulle isole con parziale coinvolgimento anche della costa laziale.

NEVICATE APPENNINO: stanotte attesi rovesci di neve oltre i 300-500m o deboli nevicate tra Bolognese, Imolese, Faentino, Forlivese e Cesenate, rovesci di pioggia nel Ravennate, neve su San Marino e poi su Pesarese-Urbinate, più sporadici i fenomeni sulle restanti province marchigiane ed abruzzesi.

NEVICATE ALPI: dopo la debole spruzzata odierna sulle creste confinali con accumuli di pochi centimetri (3-7cm) a 1500m, per venerdì nevicate più intense sono previste dall'alta Valle d'Aosta, alla Formazza, zona del Sempione, alta Leventina e Mesolcina in Svizzera, Alto Adige tra alta Venosta ed alta valle Isarco e valle laterali, Carnia, Tarvisiano sino ai limiti della pianura.

Nella mappa le precipitazioni nevose attese per venerdì 30 lungo le Alpi.

EVOLUZIONE: un fronte freddo più attivo giungerà nella giornata di venerdì 30 colpendo il settore alpino confinale con nevicate sino ai fondovalle e parziale coinvolgimento della fascia prealpina friulana e giuliana. Più a sud asciutto, ancora un po' instabile all'estremo sud. Sabato 31 un fronte caldo interesserà ancora le Alpi determinando ulteriori nevicate lungo la cresta di confine ma con rialzo delle temperature e dunque anche del limite delle nevicate. A Capodanno intervallo abbastanza soleggiato ovunque con clima non freddo.

PRIMI GIORNI DEL 2012: lunedì 2 una perturbazione coinvolgerà marginalmente il settentrione e la Toscana, recando qualche nevicata in montagna e qualche piovasco in pianura. Tra martedì 3 e giovedì 5 probabile parziale rimonta di un cuneo anticiclonico e tempo buono ovunque, ma venerdì 6 un fronte freddo coinvolgerà le Alpi confinali portando nevicate soprattutto su Alto Adige, alto Cadore e Tarvisiano. In seguito possibile ulteriore rimonta dell'anticiclone.

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum