Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Dal pomeriggio peggiora al nord-ovest, mercoledì maltempo su tutta Italia

Neve in arrivo sulle Alpi, a quote basse nel Cuneese, forti venti di Scirocco con mareggiate lungo le coste esposte, rovesci e temporali sul Tirreno e in Liguria. La fase perturbata si protrarrà almeno sino a venerdì, pur con qualche pausa asciutta. Nel fine settimana condizioni di variabilità, poi possibile recrudescenza invernale con freddo e neve a quote basse, specie a partire da martedì 12, ma da confermare.

Prima pagina - 5 Marzo 2013, ore 08.00

SITUAZIONE: un vortice depressionario si avvicina al Mediterraneo centrale. L'opposizione sull'est europeo di una zona di alta pressione ne rallenta il movimento verso levante, attivando intense correnti sciroccali su gran parte d'Italia e anche una risposta di venti da est in Valpadana. Ne deriverà una prolungata fase di maltempo che avrà il suo acme nella giornata di mercoledì, ma che si protrarrà almeno sino a venerdì.

EVOLUZIONE: gradualmente la figura depressionaria avrà la meglio sulla resistenza anticiclonica e spingerà altri impulsi perturbati verso l'Italia, dove il tempo risulterà a tratti perturbato sino a venerdì e poi molto incerto anche nel fine settimana, sia pure con fasi asciutte più prolungate e schiarite più ampie.

ZONE PIU' COLPITE: il maltempo si accanirà in particolar modo sulla Liguria e inizialmente anche sul basso Piemonte, coinvolgerà comunque gran parte del nord e le regioni tirreniche, mentre risulterà meno intenso sul medio-basso Adriatico. Soprattutto in Liguria l'azione congiunta di Tramontana scura e Scirocco potrebbe comportare la formazione di cellule temporalesche anche intense.

NEVICATE: potranno risultare copiose sino a bassa quota (500-600m) e sino alla tarda mattinata di mercoledì su Cuneese, Alpi Marittime, Savonese, moderate con limite a 600-700m su Torinese, deboli o moderate sui restanti settori alpini oltre gli 800-1000m, poi il limite tenderà ad innalzarsi abbastanza rapidamente a partire dalle Prealpi. Entro mercoledì sera avremo un limite a 1000m sul Cunese, a 1300-1600m altrove. Da notare invece come sul resto del nord Appennino il limite risulterà già oltre i 1000-1200m sin dalla prossima notte e in ulteriore rialzo da mercoledì mattina. Neve solo sulle cime sull'Appennino centrale.

PROSSIMA SETTIMANA: una potente irruzione di aria fredda direttamente dal Polo potrebbe manifestarsi sin sul centro del Continente e tentare di raggiungere l'Italia a partire da martedì 12 marzo. La portata dell'aria fredda risulta notevole e MeteoLive la sta seguendo da giorni, tuttavia solo ieri, le possibilità che potesse raggiungere il Mediterraneo sembravano in netto calo, dalla serata di ieri invece sono tornate prepotentemente a salire, quasi come un'oscillazione borsistica. Il modello americano e canadese spingono per nevicate a bassa quota da martedì 12 a giovedì 14, il modello inglese frena. Seguite tutti gli aggiornamenti su MeteoLive.it

OGGI: peggiora al nord-ovest con le prime precipitazioni dal pomeriggio tra Liguria, Piemonte, Valle d'Aosta e ovest Lombardia con neve a quote collinari sul Cuneese e sul Ponente ligure, specie versanti padani, oltre i 600-800m sull'arco alpino occidentale, nubi in aumento anche sul resto del nord e sulla Toscana, così come sulla Sardegna, con precipitazioni dalla serata. Sul resto del centro passaggio di velature, ma nubi in aumento sull'Umbria e sull'alto Lazio, fino a cielo coperto dalla serata, con piovaschi sul nord dell'Umbria. Al sud inizialmente ancora soleggiato, poi arrivo di banchi nuvolosi a partire dal Tirreno, ma ancora asciutto. Venti da est in Valpadana da deboli a localmente moderati, scirocco in attivazione su tutti i mari da debole a moderato, localmente forte, con conseguente innalzamento del moto ondoso e possibili mareggiate sulle coste esposte delle isole maggiori. In serata forti precipitazioni sulla Liguria, anche temporalesche. Temperature massime in calo al nord, quasi stazionarie al centro, in rialzo al sud causa Scirocco.

DOMANI: maltempo al nord con piogge e nevicate sulle Alpi oltre i 1000-1300m, a quote più basse al mattino sul Piemonte, specie Cuneese, poi in generale rialzo a 1400-1500m, anche più in alto sulla fascia prealpina. Solo sul Cuneese il limite potrà mantenersi basso sino a sera. Maltempo anche al centro con piogge e rovesci soprattutto lungo le regioni tirreniche, meno intensi sul settore adriatico e sulle isole maggiori, dove potrà anche verificarsi qualche scharita. Temperature in aumento, causa correnti sciroccali insistenti.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 06.31: A1 Diramazione Roma Sud

coda

Code per 1 km causa viabilità esterna non riceve nel tratto compreso tra Svincolo Di Torrenova (K..…

h 06.27: A1Var Direttissima

rallentamento

Traffico rallentato causa materiali dispersi nel tratto compreso tra Svincolo Firenzuola e Area di..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum