Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Dai primi di dicembri passaggi nevosi sulle Alpi, specie sui settori confinali

Bel tempo sino a lunedì, quando si avrà un peggioramento sulla Sardegna, in estensione martedì alla Sicilia, dove l’instabilità resisterà sino a mercoledì. Altrove poche variazioni. Con i primi di dicembre alcune perturbazioni si appoggeranno alle Alpi, in seno a forti correnti occidentali, determinando nevicate soprattutto sui settori più settentrionali. Molta neve è attesa sui versanti esteri.

Prima pagina - 26 Novembre 2011, ore 08.10

 COLPO DI SPUGNA: cancellata e dimenticata la depressione spagnola che avrebbe portato piogge pericolose, i modelli stamane offrono una maggiore affidabilità, convergendo su una corrente occidentale molto tesa a ridosso delle Alpi a dividere il tempo burrascoso del nord Europa con quello placido del Mediterraneo. 


CONSEGUENZE: dai primi di dicembre ne scaturirà il passaggio di un treno d’onda moderatamente perturbato sul centro Europa che coinvolgerà più o meno marginalmente anche il nostro settore alpino. Non è escluso un affondo freddo nel cuore del Mediterraneo entro la conclusione del Ponte dell’Immacolata.

ZONE SOGGETTE A POSSIBILI NEVICATE dai primi di dicembre: Valle d’Aosta, alto Biellese, Ossola, Valtellina, Alto Adige, alto Cadore, alto Friuli. Più a sud generalmente asciutto. Fenomeni invece a tratti intensi sui versanti francesi, svizzeri ed austriaci. Quota neve variabile da 700 a 1300m, in considerazione del fatto che si alterneranno masse d’aria miti a masse d’aria più fredde.

SITUAZIONE: l’alta pressione riesce a stabilizzare il tempo di tutto il Paese, riducendo l’instabilità anche all’estremo sud e regalando quasi ovunque un fine settimana soleggiato, localmente nebbioso nottetempo e al mattino sulla bassa Valpadana e nelle valli del centro Italia.

EVOLUZIONE: lunedì una depressione afro-mediterranea coinvolgerà la Sardegna, determinando acquazzoni soprattutto sui settori orientali e meridionali. Martedì e mercoledì verranno coinvolte anche la Sicilia, le Egadi e Pantelleria. Altrove nessun risvolto e ancora alta pressione, con ristagno degli inquinanti nelle grandi aree urbane, specie al nord e locali situazioni nebbiose in pianura. Giovedì 1° dicembre possibile moderato peggioramento al nord per l’approssimarsi di una perturbazione atlantica, che coinvolgerà maggiormente le Alpi e la Liguria. Da confermare.

OGGI: residui annuvolamenti tra Mar Jonio, Sicilia orientale, Calabria jonica e basso Adriatico con qualche rovescio, per il resto bel tempo, salvo velature o locali nebbie sulle zone pianeggianti sino alla tarda mattinata. Clima diurno piuttosto mite, salvo nelle aree soggette a nebbia. 

DOMANI: bel tempo ovunque, possibili nebbie più estese al nord e in banchi nelle valli del centro e del sud. Temperature in lieve flessione, specie nei valori minimi.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum