Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ciclone mediterraneo investe il centro Italia e si muove verso il nord-est

Forti temporali in azione sul centro Italia, graziata la Sardegna; si muovono verso il settentrione, ma colpiranno soprattutto Emilia-Romagna e Triveneto. Instabilità vivace anche al sud, specie in Sicilia. Venerdì schiarite al nord, instabilità altrove, specie su Sardegna e regioni tirreniche. Sabato nuova accentuazione dell'instabilità al nord, sul Tirreno e sulla Sardegna, domenica migliora al nord, ancora instabilità altrove, specie sul Tirreno.

Prima pagina - 3 Dicembre 2014, ore 07.49

SITUAZIONE: uno spettacolare vortice ciclonico sta colpendo l'Italia centrale determinando rovesci, temporali e colpi di vento. Il suo moto verso nord determinerà uno spostamento della fascia precipitativa a ridosso dell'Emilia-Romagna e del Triveneto entro la serata. Nel contempo aria instabile coinvolge ancora le nostre regioni meridionali, determinandovi temporali sparsi, specie sulla Sicilia.

EVOLUZIONE: per giovedì i fenomeni tenderanno a coinvolgere il settentrione, specie la fascia centro-orientale del territorio, mentre sul resto del Paese permarrà una situazione di generale instabilità, ma con alcuni momenti soleggiati. Venerdì l'instabilità andrà invece concentrandosi al centro-sud, ma soprattutto tra Sardegna e regioni tirreniche.

CICLONE: quando c'è un vortice depressionario piccolo ma insidioso, i suoi movimenti sono difficili da decifrare per i modelli matematici e di conseguenza anche le precipitazioni sono di difficile localizzazione.

WEEK-END: aria fresca in arrivo dal centro Europa determinerà un'accentuazione dell'instabilità nella giornata di sabato al nord-ovest e lungo le regioni tirreniche, Sardegna compresa, mentre per domenica al nord il tempo è destinato a migliorare, mentre al centro-sud insisterà un regime di variabilità con ancora qualche fenomeno. Le temperature caleranno di qualche grado.

PROSSIMA SETTIMANA: tra lunedì e martedì possibile ulteriore apporto di aria fredda con fenomeni soprattutto tra Emilia-Romagna, regioni centrali del versante adriatico e poi meridione, con annesso calo termico e qualche nevicata sino a 700m lungo l'Appennino.

LUNGO TERMINE: tra mercoledì 10 e venerdì 12 correnti fredde da nord-ovest recheranno variabilità, vento e instabilità lungo l'Adriatico e al sud con qualche precipitazione, nevosa in Appennino, al nord asciutto e solo lungo le Alpi di confine qualche fiocco di neve. Da sabato 13 parziale rimonta dell'anticiclone con tempo discreto e più mite. Sono SOLO proiezioni, seguite gli aggiornamenti!

OGGI: al nord nuvolosità irregolare con qualche precipitazione in arrivo su Emilia-Romagna e Triveneto, nuvolaglia anche al nord-ovest ma asciutto, dalla sera peggiora su Lombardia centro-orientale, Triveneto ed Emilia-Romagna con forti piogge, instabile e a tratti perturbato al centro con rovesci e temporali sparsi, specie su Lazio, Umbria, Marche, Toscana, Abruzzo interno e settentrionale, temporaneo miglioramento sulla Sardegna, instabile al sud e soprattutto in Sicilia con temporali sparsi alternati a schiarite. Temperature in lieve calo.

DOMANI: al nord nuvoloso e specie su Lombardia e Triveneto alcune precipitazioni con neve oltre i 1300-1500m, al centro-sud tempo un po' instabile con rovesci o brevi temporali alternati a schiarite. Temperature quasi invariate.



 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum