Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ci sfiora un fronte caldo

Domani un fronte freddo coinvolgerà il nord e il centro, risultando più attivo su Triveneto ed Emilia-Romagna. Lunedì nubi e fenomeni anche al sud, migliora al nord-ovest grazie al vento da nord.

Prima pagina - 2 Novembre 2002, ore 07.07

CRONACA: la forte cellula temporalesca che ha investito tra giovedì sera e venerdì mattina alcune zone dell'Umbria, della Toscana meridionale e del Lazio ha lasciato il segno: colpite soprattutto Orte, Orvieto, Perugia, la Val di Chiana, notevoli disagi sull'autostrada del Sole per uno smottamento. Si riteneva probabile solo qualche breve temporale, non certo l'accanimento per molte ore di pioggia e grandine: tale cellula temporalesca è rimasta infatti sorprendentemente ferma sul posto per molte ore, rigenerandosi in continuazione: un evento eccezionale e imprevedibile. Nessun modello matematico di previsione aveva infatti pronosticato una situazione del genere, anzi, molti dei modelli principali non davano nemmeno la caduta di pioggia. I temporali hanno poi raggiunto la Capitale imperversando per molte ore della notte e per gran parte della mattinata di venerdì. Colpito anche il litorale laziale, in particolare il lido di Ostia e giù sino a Sabaudia e Terracina. Nella zona di Roma molti allagamenti, specie nella zona del LungoTevere, Colosseo e sul Grande Raccordo Anulare, chiusa anche una stazione della metropolitana. A Fiumicino accumulati 54 mm, addirittura superiori ai 100-130 mm in alcune zone di Roma, 107 a Grosseto. Qualche rovescio temporalesco ieri sera si è spinto anche nel trapanese. LIVE: un fronte caldo ha inviato la sua nuvolosità stratiforme a coprire il settentrione nel corso della notte ma i suoi effetti si avvertiranno oggi soprattutto sull'Europa cenrale, cioè a nord delle Alpi, dove sono già in atto alcune precipitazioni. All'estremo sud è ancora attivo il vortice temporalesco responsabile delle copiose precipitazioni che hanno investito le zone tirreniche del centro Italia. Si trova al momento a sud della Sicilia, interessa la costa tunisina e Malta. In Europa segnaliamo anche i -7°C di Oslo e una leggera nevicata a Mosca con -1°C. SITUAZIONE: un sistema perturbato si infila faticosamente sull'Europa centrale, attraverso un corridoio virtuale offerto dalle alte pressioni che al momento occupano la Penisola Scandinava e il Mediterraneo occidentale. Il fronte caldo ad esso associato ci sta solo sfiorando. Un calo della pressione sull'Italia favorirà domenica l'ingresso di un fronte freddo sospinto da correnti nord-occidentali, inevitabile dunque un peggioramento. Per lunedì si prevede anche la formazione di un minimo relativo di 1004 hPa che prolungherà la fase di instabilità, essenzialmente al centro-sud e sul versante adriatico. EVOLUZIONE: il minimo finirà per essere tagliato fuori dal gioco delle correnti e sosterà sul meridione almeno sino a mercoledì, contemporaneamente si andrà formando tra la Penisola Iberica e l'est europeo un ponte di alta pressione, tecnicamente definito come ponte di Woejkoff che sbarrerà la strada ad alta perturbazioni ma manterrà attivo il vortice sul meridione grazie al rifornimento di aria fredda da NE (di origine polare continentale) che verrà avvettata ai margini del "ponte". Il tempo rimarrà così instabile su parte del centro e al sud e sereno al settentrione. IMPORTANTE: la situazione con correnti da WNW in alta quota sembra debba penalizzare la regione Emilia-Romagna tra domenica sera e lunedì con piogge probabilmente importanti. PREVISIONI PER OGGI: Nord: cielo a tratti nuvoloso per nubi alte ma con possibili schiarite, qualche nube più bassa sarà riscontrabile sulla costa ligure ma sarà comunque basso il rischio di pioggia. Le nebbie localmente formatesi nella notte in Valpadana tenderanno a dissiparsi a causa dell'aumento della nuvolosità. Temperatura massima in lieve flessione. Venti deboli da ovest al suolo, moderati o forti in quota. Concentrazione di polveri sottili ancora elevata nelle grandi aree urbane. Centro: sulla Toscana cielo sempre più nuvoloso con isolate pioviggini sul nord della regione, nubi basse sull'Appennino, altrove bel tempo ma nel pomeriggio nuvolaglia cirriforme in aumento. Non si prevedono fenomeni. In mattinata locali nebbie. Temperature gradevoli nel pomeriggio. Venti deboli da WNW. Sud: sulla Sicilia meridionale, orientale e la Calabria ancora qualche incertezza con possibili spunti temporaleschi in risalita da sud ma con tendenza a miglioramento, altrove bella giornata di sole, almeno questa consolazione in un momento tanto difficile per il terremoto. Temperature diurne miti. Venti deboli in prevalenza settentrionali.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.09: A29 Palermo-Mazara Del Vallo

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente a 6,055 km prima di Svincolo Salemi (Km. 76,5) in direzione Svinco..…

h 17.09: SS158 Della Valle Del Volturno

incidente

Strada chiusa, incidente con persone a 3,761 km prima di Incrocio Ponte Nuovo - SS627 Della Vandra..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum