Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Che tempo fa? Generale variabilità, ma l'anticiclone è quasi pronto a portare bel tempo

Passaggi nuvolosi sull'insieme del territorio ma solo pochi fenomeni, più probabili sui versanti tirrenici. Venerdì temporaneo rinforzo del Libeccio con nuvolaglia sul Tirreno e il Friuli Venezia Giulia con qualche piovasco; effetto favonico indotto dal Garbino in Adriatico e tempo secco. Sabato nuvolaglia sul Ligure e rientro di aria fresca da nord-est sul resto del Paese con annuvolamenti su nord-ovest e regioni adriatiche. Domenica più sole quasi ovunque.

Prima pagina - 16 Ottobre 2014, ore 07.40

FINO ALLA PROSSIMA ALLUVIONE: Genova, Parma, Maremma, Trieste, Romagna, sono le zone più colpite dalle alluvioni lampo di questo mitissimo ottobre 2014. Il caldo fuori stagione al sud e la fase altrettanto mite che ci apprestiamo a vivere depone per altre potenziali situazioni alluvionali nel corso delle prossime settimane, appena dal nord Atlantico entrerà anche un solo spiffero di aria fredda. L'emergenza insomma non è finita.

SITUAZIONE: correnti da NW stanno trasportando un corpo nuvoloso quasi innocuo dalle regioni meridionali verso lo Jonio e poi Albania e Grecia, nel contempo un letto di correnti da WNW spinge veloci ammassi nuvolosi ad attraversare il settentrione ed aria un po' umida giunge sul Tirreno, dove oggi il modello colloca le uniche, sia pure isolate, precipitazioni di un certo rilievo.

EVOLUZIONE: venerdì le correnti al suolo vireranno nettamente da Libeccio, spingendo aria ulteriormente umida sulla Liguria, il versante tirrenico e l'estremo nord-est, mentre l'Appennino farà da barriera al versante adriatico, che resterà sottovento e sperimenterà una sorta di effetto foehn indotto dal Garbino.

FINE SETTIMANA: exploit dell'alta pressione ma nei bassi strati richiamo di aria un po' più fresca ed umida da ENE sull'Italia con nuvolaglia su nord-ovest e dorsale appenninica; nel contempo lo Scirocco sarà ancora attivo sul Ligure provocando altrettanta nuvolaglia. Domenica le correnti si indeboliranno e il tempo risulterà discreto quasi ovunque. Da notare la lingua di aria calda che tenderà a spingersi in quota verso il centro Europa.

PROSSIMA SETTIMANA: dapprima ancora bel tempo ovunque con clima mite, tra martedì 21 e mercoledì 22 veloce passaggio di un impulso freddo in Adriatico con temporali sparsi in movimento dal Triveneto verso il medio Adriatico e poi il meridione con moderato calo delle temperature e generale rinforzo del vento.

GUASTO DI FINE MESE: sempre probabile, nonostante alcuni run interlocutori o in controtendenza dei modelli.

OGGI: nuvolaglia irregolare su tutto il Paese con schiarite ma anche annuvolamenti temporaneamente intensi e qualche locale piovasco: nelle prime ore al sud e nelle zone interne del centro, nel pomeriggio su levante ligure e qua e là sul Tirreno, ma tutti fenomeni scarsamente significativi. Temperature in lieve calo sul meridione, stazionarie altrove.

DOMANI: ancora tanta variabilità sull'Italia ma con annuvolamenti più intensi e compatti dalla Liguria alla Campania con rischio di qualche locale fenomeno, più intenso tra Appennino ligure di Levante ed Alpi Apuane in Toscana. Locali piogge anche sulla Venezia Giulia. Schiarite soprattutto in Adriatico con effetto foehn e clima molto mite.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum